CHIUDI
CHIUDI

08.12.2019

«Dal carcere alla comunità Voglio guarire, ho un figlio»

Un consumatore sniffa la cocaina
Un consumatore sniffa la cocaina

Anche Paolo ha 35 anni, ma la sua storia di dipendenza ha il sapore della cocaina, dei soldi che in mano girano facilmente e che, con una fidanzata così esigente e costosa, escono con altrettanta facilità. Paolo si trova dallo scorso aprile in una delle strutture residenziali della Cooperativa Mago di Oz, ma non è bresciano. È arrivato in affidamento da un carcere lombardo dopo uno dei tanti arresti che hanno costellato la sua vita fino a qui. «Dietro le sbarre ho conosciuto Pietro – Invernizzi, responsabile della comunità Mago di Oz – che mi ha convinto a iniziare un percorso di cura residenziale. Per molti anni sono stato contrario, non volevo in nessun modo entrare in comunità, in carcere si sentono storie terribili e non volevo sottostare a regole e obblighi. Piuttosto restavo in carcere, ma adesso voglio mettere la testa a posto. Fuori c’è mio figlio che mi aspetta, e anche mio padre ha bisogno di me» racconta Paolo. LUI HA conosciuto la cocaina dopo i vent’anni ma è astemio. Quindi, a differenza di molti altri, non ha mai accompagnato l’uso della polvere bianca alle bevute. «Fa molta differenza», dice Paolo, «così come il fatto che non mi sia mai bucato. Lo so che pure io sono stato dipendente, anche se sono due anni e mezzo che non faccio più uso di sostanze, ma non riesco a fidarmi di chi è arrivato a bucarsi pur di sballare». Gerarchie, dettagli che nella testa di chi lotta ogni giorno per avere una vita normale fanno la differenza.

S.SAL.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1