CHIUDI
CHIUDI

23.09.2010

Dalla mamma di Giulia un appello al ministro


 Giulia Minola, morta a Duisburg
Giulia Minola, morta a Duisburg

Dopo il dolore, la richiesta. Ferma, scritta: Nadia Zanacchi, la madre di Giulia Minola, morta nella strage alla Love Parade di Duisburg, non si rassegna e chiede l'impegno delle istituzioni nella ricerca della verità sulla fine di sua figlia e degli altri giovanissimi che hanno perso la vita nell'incredibile calca in Germania. «È un dovere civile ed etico nei confronti delle vittime e delle loro famiglie che vengano condotte a termine le inchieste e i relativi processi con giustizia ed in tempi ragionevoli» ha scirtto in una lettera inviata nei giorni scorsi al ministro degli Esteri italiano Franco Frattini. La madre di Giulia ne ha parlato anche in un' intervista rilasciata al Telegiornale Rai della Lombardia. «Chiedo, per il suo tramite, alle autorità italiane - conclude la lettera inviata al ministro - di seguire con attenzione queste vicende giudiziarie in Germania così che possano essere individuate precise responsabilità o negligenze perchè almeno la memoria dei nostri ragazzi possa avere una qualsiasi forma di giustizia». .

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1