CHIUDI
CHIUDI

14.01.2021 Tags: ristorazione , manifestazione , protesta , #ioapro , Prefettura , controlli , Brescia , Controlli anti Covid

Protesta #ioapro
e la Prefettura
annuncia controlli

Bar e ristoranti in difficoltà
Bar e ristoranti in difficoltà

Domani sarà una giornata calda sul fronte delle proteste. L’annunciata manifestazione promossa a livello nazionale dal gruppo 15gennaio#ioapro, che prevede l’apertura dei locali di ristorazione in fasce orarie non consentite dalle disposizioni anti-Covid, ha ottenuto qualche adesione anche nel Bresciano. In mattinata il prefetto ha convocato il Comitato per la sicurezza e disposto l’intensificazione dei servizi di vigilanza e controllo da parte delle forze dell’ordine. Annunciate sanzioni e denunce per chi parteciperà all’iniziativa. Il «Mentelocale» di via di Porta Pile, aderirà. «Non sappiamo più come andare avanti. L'affitto, le utenze e le spese ci sono, ma come le paghiamo se non lavoriamo? Gli aiuti sono ridicoli, ai miei dipendenti è arrivata la cassa integrazione tassata al 50 per cento, noi continuiamo ad accumulare debiti e i ristori arrivati rasentano il 2 per cento del fatturato annuale - chiosa Aldo Camera, tra gli amministratori del ristorante al Carmine -. Dobbiamo essere in tanti ad aderire senza aver paura delle conseguenze, non si può continuare su questa strada: noi chiusi mentre nei supermercati, all'Ikea e in molti altri luoghi gli assembramenti sono all'ordine del giorno». Ma la Prefettura avverte: «Benché comprensibile nello spirito, la manifestazione resta, in termini giuridici, palesemente illegittima e moralmente ingiusta rispetto alle numerose vittime della pandemia, ai sacrifici dei bresciani e, in primis, degli operatori sanitari». Sempre domani, dalle 14, l’associazione Arthob organizzerà un presidio simbolico in piazza Paolo VI. Nella giornata a cavallo tra il vecchio e nuovo Dpcm, con ulteriori regole e misure più rigide che andranno a colpire il comparto, l’associazione invita «chi non potrà essere in piazza a dimostrare solidarietà presidiando la zona antistante la propria attività dalle ore 14». La partecipazione è estesa a tutti gli operatori, alle realtà del settore, ai cittadini e ai clienti dei locali, ma Arthob prende le distanze da chi intende aderire alla protesta #IoApro1501 .

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1