CHIUDI
CHIUDI

09.07.2020 Tags: Brescia

Ecco l’omaggio
della città a
tutti i suoi eroi

A Brescia medici e infermieri hanno pagato un prezzo altissimo all’epidemia di Coronavirus
A Brescia medici e infermieri hanno pagato un prezzo altissimo all’epidemia di Coronavirus

«Un concerto per ricordare tutti i nostri eroi». Era la promessa del sindaco Emilio Del Bono nei giorni in cui il coronavirus stava facendo strage di bresciani. Quella promessa diventerà realtà il prossimo 26 luglio, domenica, quando in piazza Loggia un concerto di musica classica ricorderà tutti coloro che, sia pure con ruoli diversi, sono stati in prima linea nella battaglia contro la pandemia. Ma chi sono questi eroi che la città, attraverso l’amministrazione comunale, intende ringraziare, celebrare e idealmente abbracciare? Medici, infermieri, volontari, operatori sanitari: insomma tutti coloro che hanno cercato di salvare vite, alleviare sofferenze e magari stringere la mano a chi da solo in un letto d’ospedale stava dicendo addio alla vita senza nemmeno poter avere vicino una moglie, un figlio, un fratello, una sorella o un nipote. Eroi appunto che hanno sacrificato tempo e affetti in una battaglia terribile e che è costata vite umane a chi portava soccorso e aiuto nel reparti Covid, nelle terapie intensive, nelle Rsa ma anche negli ambulatori dei medici di base. Quattordici sono stati i medici che hanno perso la vita per colpa della pandemia senza contare i tanti operatori del soccorso che si sono ammalati qualcuno senza speranza. Come si diceva è la città tutta che vuole e deve ringraziare e il sindaco è stato di parola quando nei giorni più terribili e duri aveva annunciato che si doveva un riconoscimento a tutte queste persone sulle quali in qualche occasione si è scatenata una polemica francamente ignobile. ECCO ALLORA l’idea di un concerto riservato soltanto a questi eroi e a chi li rappresenterà in piazza Loggia la sera del prossimo 26 luglio. Sarà un concerto a inviti per non più di cinquecento persone. Ogni ospedale cittadino, ogni associazione sarà rappresentata in numero significativo perché è evidente, stante anche le norme di sicurezza da far rispettare, che non tutti i dipendenti degli Spedali Civili, più di seimila, potranno raggiungere la piazza. Ma intanto chi ci sarà sa perfettamente che rappresenterà anche tutti i suoi colleghi. Dietro a un singolo nome e a un singolo volto ci saranno idealmente tutti gli altri nomi e tutti gli altri volti. Anche quelli che la pandemia si è portata via. In piazza Loggia verrà allestito un palco per ospitare l’orchestra che sembra già essere stata individuata così come è stato predisposto il programma del concerto. L’AMMINISTRAZIONE comunale e in particolare il sindaco di Brescia Emilio Del Bono sono stati chiari sul fatto che il concerto è dedicato a chi si è sacrificato a vario titolo per lenire le sofferenze di chi è stato colpito dal virus e per una sera piazza Loggia sarà la loro piazza. Era ed è giusto così. Nel momento in cui Brescia e Bergamo diventeranno Capitali della cultura proprio perché sono state le due città che hanno pagato il prezzo più alto, in termini di vite umane per il flagello del coronavirus, ricordare il dolore ma anche il sacrificio di chi ha fatto di tutto per alleviare in qualche modo la sofferenza e la pena, non fa che rafforzare la richiesta, accolta dal Governo e dalla commissione parlamentare di competenza, di fare della nostra città fra tre anni una «capitale». Nella speranza che il Covid sia solo un ricordo, certamente tragico, ma comunque un ricordo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Riccardo Bormioli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1