CHIUDI
CHIUDI

15.07.2019

Garda, Manerba
allunga la tragica
estate

I vigili del fuoco hanno scandagliato accuratamente i fondali alla ricerca del turista tedesco disperso
I vigili del fuoco hanno scandagliato accuratamente i fondali alla ricerca del turista tedesco disperso

L’estate del Garda si sta rivelando tragica: non è stato ancora ritrovato il turista tedesco di 42 anni scomparso l’altro pomeriggio a Manerba davanti alla spiaggia La Romantica. Le speranze sono adesso ridotte al lumicino per lui, arrivato in Italia per una vacanza con moglie e figli e alloggiato proprio a Manerba. Anche per tutta la giornata di ieri sono proseguite le ricerche dell’uomo sparito nel lago dopo essere entrato in acqua per una nuotata; impegnate al largo nelle ispezioni subacquee dei fondali le unità navali dei Nucleo sommozzatori dei Volontari del Garda di Salò equipaggiati di sonar, coadiuvati dai sommozzatori dei Vigili del fuoco di stanza a Milano e Bologna. Dopo una giornata di ricerche però i soccorritori hanno fatto rientro alla base; nelle operazioni di ieri sono stati scandagliati i fondali verso Manerba e San Felice con il sonar ad una profondità compresa tra i 6 e i 23 metri nelle zone in prossimità della linea delle boe, seguendo anche le indicazioni della moglie che ha sottolineato come l’uomo non usciva mai dal perimetro perché aveva paura delle correnti.

 

SECONDO UNA PRIMA ricostruzione, il turista pare fosse un provetto nuotatore e l’altro pomeriggio si era calato in acqua per un bagno; la moglie, dopo aver notato il consorte sparire dalla vista all’orizzonte avendo superato la boa di un motoscafo ormeggiato al largo, non ha badato molto a seguire la sagoma del marito in acqua. Solo dopo diverso tempo, intorno alle 18.30 i familiari non vedendolo tornare a riva, hanno dato l’allarme. Nonostante l’arrivo quasi immediato di un mezzo esercito di soccorritori composto da Guardia Costiera, Vigili del fuoco di Salò e i colleghi sommozzatori di Milano, il nucleo sommozzatori dei Volontari del Garda e un elicottero dei vigili del fuoco proveniente da Bologna, del turista tedesco si è perduta ogni traccia. Così anche ieri sono proseguite le ricerche, che però purtroppo hanno dato esito negativo; e un tentativo verrà fatto anche oggi per provare a trovare qualche traccia che possa condurre all’uomo. Soltanto nello scorso un week-end era morto un altro straniero nel lago, il polacco Sebastian Marczewski di 41 anni, che era intenzionato a battere un record di immersione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Luciano Scarpetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1