CHIUDI
CHIUDI

07.12.2019

«Grazie alla giustizia italiana. Ora il corpo»

Sono stati abbracci forti e commozione. I genitori di Souad dopo la lettura della sentenza hanno voluto ringraziare la giustizia italiana e la polizia. Non solo: «Anche il diritto di mia figlia - ha detto la madre - è stato riconosciuto. Ma certo ho avuto paura che la sentenza potesse non essere questa, la condanna. Ho avuto preoccupazione che non venisse riconosciuto che ho perso mia figlia. Per quello ero preoccupata. Io sono convinta che mia figlia è morta ed è stata portata via dentro quel sacco». Su El Biti, la madre ha detto: «Spero che la giustizia italiana non gli dia nemmeno dei permessi d’uscire di lì perché sono preoccupata per i bambini, è pericoloso anche per i bambini». E, sollecitata dai giornalisti, ha aggiunto: «Dentro di me ho voglia di fare le stesse cose che ha fatto a mia figlia, però non ho il coraggio di farle». Quindi, la richiesta su cosa direbbe a El Biti: «Se potessi dirgli qualcosa gli chiederei dov’è il corpo». E questo per un semplice motivo: «Non avrò pace fino a quando non avrò ritrovato il corpo». Infine, i ringraziamenti del padre di Souad per «tutto il corpo della polizia, i giudici, i procuratori, che hanno lavorato sodo per questo risultato». UN’ESPERIENZA certamente pesante, per i genitori di Souad, quella del processo. In occasione di un’udienza si era registrato anche un cedimento emotivo. E certamente forte deve essere stato anche il sopralluogo all’appartamento di via Milano in cui Souad viveva con i figli e dove, secondo accusa e corte d’assise, è stata uccisa. © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1