CHIUDI
CHIUDI

24.11.2020

I ragazzi davanti
al Covid. Così si
studia l’epidemia

Un momento delle videolezioni organizzate per la scuola
Un momento delle videolezioni organizzate per la scuola

A scuola di covid, per capire scientificamente cos’è, come si evita, quali comportamenti adottare per prevenire il contagio, ma soprattutto mettendosi dalla parte dei ragazzini che si vedono imporre regole nuove e non facili da osservare. E in cattedra, ma rigorosamente online, ci sono laureandi e neolaureati in medicina. Si tratta del progetto in corso all’istituto comprensivo di San Zeno e Montirone «Nella Bether», realizzato in collaborazione con le amministrazioni comunali dei due paesi limitrofi - «prima di una serie che speriamo lunga e duratura» commenta soddisfatta la dirigente Francesca Svanera- e con l’associazione «La valle con te». Tutti convinti che la comunicazione riguardante la terribile pandemia che ha colpito il mondo intero abbia trascurato i più giovani che hanno bisogno di comprendere quanto è accaduto con un linguaggio appropriato e tutta la delicatezza del caso. L’INTENZIONE era da una parte quella di «affidare la narrazione a specialisti del settore con un approccio correttamente scientifico come prevedono tutti i nostri protocolli - prosegue la dirigente- e dall’altra ricorrere ad un linguaggio che sapesse parlare a tutti gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, che hanno una età dai 6 ai 14 anni, perché potessero interpretare cosa è accaduto e sta ancora accadendo. Così i comportamenti richiesti non saranno vissuti come imposizioni ingiustificate ed esterne, con il rischio altrimenti che vengano mal sopportati o peggio disattesi». Ecco allora prendere la parola i volontari che hanno collaborato nei periodi bui della scorsa primavera con l’équipe del medico Maurizio Ronconi, direttore del reparto di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Gardone Valtrompia; gli stessi che con la onlus benefica «La valle con te» hanno realizzato una piccola pubblicazione illustrata, «lezione di covid», che le amministrazioni hanno fatto distribuire a tutti gli alunni. «In un periodo difficile come questo abbiamo ritenuto doveroso mettere a disposizione le risorse necessarie all’Istituto Comprensivo, che ringraziamo per aver accolto con entusiasmo la proposta. - commentano gli assessori alla Pubblica Istruzione di Montirone, Filippo Spagnoli, e di San Zeno, Loredana Serpelloni -. Siamo convinti che il progetto sia utile sia dal punto di vista sanitario che da quello didattico. Un grazie convinto al dottor Maurizio Ronconi e ai suoi ragazzi per la disponibilità, alla onlus “La valle con te” e alla nostra dirigente professoressa Svanera». E GLI STUDENTI come hanno trovato l’incontro? «Bellissimo - racconta per esempio la maestra Alessandra Buttani - con interventi e domande pertinenti, con disegni straordinari, con una specie di video gioco in cui le armi sono mascherina, distanziamento e gel. Hanno imparato che oggi voler bene vuol dire anche stare distanti». In una classe terza hanno anche dedotto che tra i supereroi si possono elencare pure i genitori che vanno a lavorare tutti i giorni con la mascherina, le bidelle che tengono pulita la scuola, le maestre che insegnano loro come comportarsi. Ma la scuola ha altro in cantiere, ad esempio incontri online serali riservati ai genitori - la settimana scorsa con il virologo Giovanni Maga su «La pandemia del secolo: conoscere per difendersi» - anche come occasioni di formazione per diventare sempre più digitali ed esperti di dispositivi elettronici di comunicazione, a cominciare da registro di classe. Infine anche gli studenti della media stanno seguendo un corso di autoformazione su piattaforma, ma non in modo tradizionalmente strutturato in quanto il ruolo di docente toccherà proprio a loro stessi, anche per premiare le eccellenze. Quelli che si destreggiano meglio con le diverse piattaforme e relative applicazioni spiegheranno ai loro coetanei tutti i segreti del web, per studiare meglio, imparare a presentare i lavori e quanto serve via computer per rapportarsi al meglio con gli altri. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Milena Moneta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1