CHIUDI
CHIUDI

29.09.2020 Tags: Brescia

Il Festival del Futuro
va al decollo
da Brescia

Chicco Testa, presidente Proger
Chicco Testa, presidente Proger

Prende il volo da Brescia la seconda edizione del Festival del Futuro, l’evento dedicato ai temi 4.0 e promosso da Gruppo editoriale Athesis, Eccellenze d’Impresa e Harvard Business Review, con il patrocinio della Commissione Europea, del Comune di Brescia e della Camera di Commercio di Brescia. E proprio alla Camera di Commercio di via Einaudi domani sarà ospitata l’anteprima di FdF con un convegno sui «Nuovi paradigmi del futuro. Dopo la crisi pandemica: le prospettive globali a medio e lungo termine». Imprese e lavoro, economia e finanza, smart city e intelligenza artificiale sono alcuni dei temi affrontati dai rappresentanti del mondo dell’impresa, della ricerca e delle istituzioni che si confronteranno domani dalle 14 alle 18.30. L’iscrizione è possibile a questo link: https://futurobrescia.airbro.it/registrazione/; l’appuntamento sarà in presenza e aperto al pubblico, proprio come sarà la seconda edizione del Festival del Futuro, che dal 19 al 21 novembre proporrà alla Fiera di Verona dibattiti e incontri sui macrotrend del futuro, oltre alla nuova sezione «Experience the Future», la fiera dell’innovazione italiana aperta a startup, Pmi innovative, grandi aziende e centri di ricerca. A «Experience the Future» si sfideranno inoltre i finalisti del Festival del Futuro Startup Award, il premio dell’innovazione per iscriversi al quale c’è tempo fino al 19 ottobre. IN OCCASIONE della giornata di domani i saluti istituzionali saranno affidati al sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, a Matteo Montan, amministratore delegato del Gruppo editoriale Athesis e co-promotore del Festival del Futuro insieme al direttore di Harvard Business Enrico Sassoon e al presidente di Eccellenze d’Impresa Luigi Consiglio, e a Giuseppe Pasini, presidente dell’Aib – Associazione Industriale Bresciana. Alle 14.30 è il primo panel del pomeriggio «Imprese e lavoro dopo la crisi» vedrà a confronto Andrea Granelli, presidente di Kanso, Bruno Lamborghini, presidente della Fondazione Amiotti, Emanuela Salati, direttore formazione e sviluppo organizzativo di ATM, e Ornella Chinotti, managing director di SHL Italia e Francia, moderati da Maurizio Cattaneo, direttore di Bresciaoggi; successivamente alle 15.30 Paolo Onofri, vice presidente di Prometeia, terrà un keynote speech su «Le prospettive economiche e finanziarie in Italia e nel mondo». Si ripartirà, dopo una breve pausa, alle 16.30, con la seconda tavola rotonda: «Ripensare le smart city: mobilità, tecnologia, ambiente, salute». Affronteranno il tema Edoardo Croci, coordinatore osservatorio Smart City, Università Bocconi, centro Green, Chicco Testa, presidente di Proger e già numero uno di Enel, Dino Marcozzi, segretario generale di Motus-e, Angelo Deldossi, presidente di Ance Brescia, Gianluca Delbarba, presidente di Acque Bresciane, e Giancarlo Turati, amministratore delegato di Fasternet, moderati da Piergiorgio Chiarini, vice caporedattore di Bresciaoggi. L’intervento di chiusura, alle 18, è affidato a Fabio Moioli, head of consulting & services di Microsoft Italia, che parlerà de «L’intelligenza artificiale nella società e nelle imprese». VA SOTTOLINEATO inoltre come sia molto importante, in questa anteprima bresciana, che ci si ritrovi dal vivo, per immaginare le rotte del futuro e per condividere tecnologie e opportunità di business che permettano di renderlo migliore. Il successivo appuntamento del Festival del Futuro sarà in programma a Vicenza il 22 ottobre prima che alla Fiera di Verona dal 19 al 21 novembre si parta con la seconda edizione della rassegna: tra dibattiti, speech e nuovi orizzonti si cercherà di capire le prospettive che ci aspettano alla fine di un anno difficile e alla vigilia di quello che, è l’augurio, possa essere quello del rilancio. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1