CHIUDI
CHIUDI

24.04.2019

«Il nostro 25
aprile, contro
tutti i fascismi»

La festa della Liberazione: domani il 74esimo anniversario
La festa della Liberazione: domani il 74esimo anniversario

Con la consueta manifestazione organizzata all’Iveco dalla sezione dell’Anpi della fabbrica e dall’Anpi provinciale prendono il via le celebrazioni della Liberazione in città. Il ritrovo è alle 9 ai cancelli di via Fiume, da dove partirà un breve corteo in direzione dell’ingresso principale di via Volturno. Una volta nel cortile dell’Iveco il corteo, composto solitamente dai lavoratori dell’Iveco attivi e in pensione ma anche da qualche attivista dei sindacati, riceverà il saluto del sindaco Emilio Del Bono che deporrà un omaggio floreale al cippo interno. A seguire l’orazione ufficiale affidata ancora una volta ad una donna: quest’anno prenderà la parola la professoressa Laura Forcella della commissione scuola dell’Anpi. Il secondo turno della cerimonia sarà alle 14 alla sala sindacale con ingresso da via Fiume. DAGLI OPERAI alla Brescia «ribelle» del Carmine: domaniper le strade del quartiere ci saranno la tradizione tavolata in strada, la festa e la partenza del corteo alternativo a quello ufficiale, promossi della sezione Anpi Caduti piazza Rovetta e della Rete antifascista Brescia. Un appuntamento sempre molto gradito dagli abitanti del quartiere che in questa data si ritrovano ancor più volentieri per fare festa perché, ha ribadito Valter Longhi, tra i principali organizzatori, «il 25 aprile è la festa della democrazia, quindi noi, oltre all’impegno, facciamo orgogliosamente festa anche se non piace al ministro degli interni». Giunta alla sua undicesima edizione questa iniziativa comincia con la pastasciuttata in ricordo di quella offerta il 25 luglio 1943 dalla famiglia Cervi fece a Campegine per festeggiare la caduta del fascismo: alle 12.30 dalle cucine di alcuni locali di via Battaglie e via fratelli Bandiera usciranno piatti su piatti di pasta. Lo scorso anno erano stati cucinati 80 chili, ad oggi sono oltre 500 le prenotazioni per l’edizione 2019 che è stata posta sotto il motto «contro tutti i fascismi» e che chiude il percorso di «Carmine Resistente» che fino ad oggi ha proposto tanti appuntamenti di riflessione centrati sull’attualità dell’antifascismo. Unica incognita il meteo ma Longhi è ottimista: «La pioggia è prevista dopo le 17, in tanti anni solo una volta siamo stati costretti ad annullare». La musica andrà avanti fino alle 16.30, con stand gastronomici, spazio bambini e per le associazioni tra cui quest’anno anche quello del Brescia Pride; poi partirà il corteo. •

Irene Panighetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1