CHIUDI
CHIUDI

12.07.2020 Tags: Brescia

«Il ritorno alla normalità procede a piccoli passi»

Maurizio Galavotti
Maurizio Galavotti

Maurizio Galavotti è direttore generale dell’Asst Valle Camonica dal gennaio dello scorso anno e da pochi giorni, con tutte le cautele del caso, può parlare di un ritorno alla (quasi) normalità negli ospedali di Esine e di Breno dopo circa tre mesi di emergenza sanitaria Covid. Il suo primo pensiero lo vuole dedicare ai medici (e parallelamente a tutto il personale) «che con impegno, perizia, attenzione e studio, hanno permesso di cambiare l’approccio terapeutico dell’infezione Covid sia per la parte polmonare sia per quella cardiocircolatoria sia per quella epatica e riabilitativa e questo sforzo ha cambiato la prognosi della malattia ed è servita come esperienza per le altre regioni». Galavotti ha tirato subito dopo le somme sui dati pandemici riguardanti i due ospedali di Esine ed Edolo, ricordando come solo per il primo si sia arrivati a 156 letti disponibili per pazienti Covid e quelli di rianimazione siano passati addirittura da 4 a 14. Galavotti con estremo piacere ha inteso rammentare tra gli altri il servizio di dimissioni protette a domicilio utilizzato da 350 persone ed attivato in collaborazione con Comunità Montana e Bim, i sindaci, alcuni medici in pensione, l’Ana di Valle Camonica, Federfarma ed alcune associazioni di volontariato. Il direttore generale ha fatto anche menzione dei 1400 pazienti assistiti con patologie legate al Covid, dei quali 700 ricoverati ad Esine ed Edolo, con il 25% provenienti dall’Asst Bergamo Est, dalla Val di Scalve e dal basso sebino. IN UN’ARTICOLATA relazione Galavotti ha ripercorso in dettaglio tutti gli accorgimenti sanitari adottati negli ospedali negli oltre tre mesi di Coronavirus e se come lui stesso ha scritto che «questa pandemia così grave, così mortale, così virulenta ci ha messo a contatto con il dolore immenso della perdita di conoscenti, amici e colleghi e con sentimenti di impotenza e fragilità», alla fine ha fatto rilevare come comunque siano stati tanti i valori emersi in questo durissimo periodo. «Questa esperienza drammatica ha evidenziato i sentimenti positivi della solidarietà» - ha scritto Galavotti, ringraziando anche la valle. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1