CHIUDI
CHIUDI

12.06.2019

Imu e Tasi, 73
milioni in arrivo
per la Loggia

L’intervento dell’assessore Fabio  Capra in  Consiglio comunaleModelli per il pagamento delle tasse. Entro il 17 giugno si dovrà versare l’acconto per l’Imu e la Tasi
L’intervento dell’assessore Fabio Capra in Consiglio comunaleModelli per il pagamento delle tasse. Entro il 17 giugno si dovrà versare l’acconto per l’Imu e la Tasi

Entro lunedì, 17 giugno, anche i contribuenti della città, proprietari di immobili e terreni, sono chiamati a versare l’acconto dell’Imu e della Tasi. La scadenza fiscale è fissata al 16 giugno, ma essendo un giorno festivo slitta al primo giorno lavorativo successivo. L’adempimento fiscale interessa circa 44mila residenti. È una delle imposte più «redditizie» per il Comune, una delle principali entrate proprie del bilancio comunal: il gettito atteso è infatti di quasi 73 milioni (64 milioni per l’Imu e 6,8 milioni per la Tasi). La generale novità per le amministrazioni è stata introdotta nella Legge di Bilancio, che ha tolto il blocco ai rincari comunali delle aliquote previsto nel 2016. I Comuni avranno dunque facoltà di aumentare, ma anche di ridurre il prelievo sulle singole categorie di beni. «NON ABBIAMO PREVISTO aumenti né intendiamo prevederli nei prossimi mesi - è la dichiarazione dell’assessore al Bilancio Fabio Capra -. La decisione del Governo scarica sui Comuni la responsabilità della mancanza di risorse. La nostra intenzione, come abbiamo già più volte spiegato, è quella di intervenire sull’evasione. La società che abbiamo incaricato sta provvedendo ad incrociare i dati del catasto con quelli delle utenze per sondare se le superficie e il numero di abitanti denunciati corrispondono effettivamente al vero. Contiamo di avere i primi risultati per fine mese». Verso ottobre invece ci sarà il primo tagliando della tassa di soggiorno, annunciato dall’assessore proprio dalle pagine di Bresciaoggi. Tornando all’Imu e alla Tasi, la situazione è sostanzialmente invariata rispetto all’anno scorso. Non pagano l’Imu i proprietari di abitazione principale e relative pertinenze, ad eccezione degli immobili nelle categorie di lusso (che possono comunque usufruire di un’aliquota ridotta al 6 per mille e detrazione di 200 euro). Sono previste anche una serie di agevolazioni (dalle cooperative edilizie ai coniugi assegnatari con provvedimento di separazione) oltre che detrazioni del 50% per i fabbricati di interesse storico o inagibili e del 75% per le locazioni a canone concordato. L’aliquota base per i terreni e le altre categorie è del 10,6 per mille, che viene ridotta per l'unità immobiliare ad uso abitativo data in uso gratuito a parenti di primo grado (genitori ai figli e viceversa) che vi abbiano fissato la residenza. Quanto alla Tasi, che si applica su fabbricati e aree edificabili, l’aliquota base è dello 0,8 per mille; sono esenti i proprietari di abitazione principale. Sono invece, rispetto all’IMU, soggetti passivi anche gli occupanti non proprietari degli immobili, salvo anche qui il caso dell’abitazione principale. Come sempre, il versamento viene effettuato su modello F24 presentabile presso Banche, Equitalia e uffici postali. INFORMAZIONI più dettagliate si possono trovare sul sito www.comune.brescia.it dove c’è anche una sezione di Faq che risponde alle domande più frequenti. Il versamento può essere effettuato in due rate (il 50% entro il 17 giugno e il restante 50% entro il 16 dicembre) oppure in un’unica soluzione sempre entro il 17 giugno. Per informazioni è possibile rivolgersi al Settore Tributi del Comune di Brescia, via XX Settembre 15 e contattando i numeri 0302977672 o 0302977673 il lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12.30; il mercoledì dalle 9 alle 14; il lunedì, martedì e giovedì anche dalle 14 alle 15.30. È attivo anche un indirizzo di posta elettronica (infoimutasi@comune.brescia.it), ed è possibile porre quesiti oppure chiedere chiarimenti sull'imposta, mentre per fissare un appuntamento prenotazionitributi.comune.brescia.it. •

Natalia Danesi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1