CHIUDI
CHIUDI

26.10.2020 Tags: Brescia

In sette giorni
1.322 casi: per la
«curva» bresciana un’impennata da brividi

Calano i contagi da Coronavirus nella nostra provincia, in controtendenza rispetto alla Lombardia e al resto del Paese. Il bollettino della Regione ne ha registrati nelle ultime 24 ore 246 contro i 309 della giornata precedente (totale 19.518). Un dato confortante, anche se non è noto il numero di tamponi effettuati a livello locale. Di recente la crescita è stata esponenziale se si considera che solo lunedì 19 i nuovi casi erano 39 e in una settimana l’aumento totale è stato di 1.322. L’aumento maggiore di nuovi positivi nelle ultime 24 ore si registra ancora una volta in città dove i contagi si attestano a quota 3.121 contro i 3.068 del report precedente (+53); seguono con 8 positivi in più Botticino (185), Carpenedolo (245) e con +6 Mazzano (137). In testa alla classifica provinciale dei paesi con più contagi restano dopo la città Desenzano (397), Montichiari (380), Chiari (313), Palazzolo sull’Oglio (289) e Lumezzane (285). In Lombardia, si diceva, sono invece aumentati ulteriormente i positivi di ben 4.956 unità (279 debolmente positivi, e 26 a seguito di test sierologico). I tamponi effettuati sono stati 32.749, per un totale complessivo di 2.680.430; i guariti/dimessi sono cresciuti di 170 arrivando a 88.706, di cui 2.721 dimessi e 85.985 guariti. Crescono sia i ricoverati (+140 per un totale di 2.153), sia i ricoverati in terapia intensiva (+29, totale 213). Sono stati registrati anche 51 decessi in più per un totale di 17.210. E MENTRE la situazione si fa di giorno in giorno più critica, la Fp Cgil per tramite del segretario generale Vincenzo Moriello chiede un «patto per la salute» per gestire l’emergenza Covid. «Lo spostamento di 24 medici specialisti e 72 infermieri del Civile all’hub della Fiera di Bergamo, per gestire 24 dei posti letto previsti, avrà una ricaduta sul funzionamento degli 800 posti letto dell’ospedale bresciano, con il rischio di ridurre le prestazioni per patologie no Covid - valuta il sindacato -. È urgente individuare soluzioni efficaci di prevenzione e di cura nel breve e nel medio periodo». Per la Cgil, il primo punto da cui partire è «una chiara, capillare e tempestiva informazione di carattere tecnico e organizzativo a medici, operatori, enti del territorio e la più ampia convergenza sulle misure da adottare e da gestire. Una governance allargata, fondata su un Patto per la Salute», dichiara Moriello. Per il sindacato «è necessario contenere la crescita dei contagi, aumentare i posti letto per fronteggiare l’emergenza e potenziare la medicina territoriale. Siamo in grave ritardo. Non è più rinviabile l’assunzione straordinaria di giovani medici e di infermieri e l’assunzione straordinaria di personale da integrare nel sistema a partire dalle operazioni di tracciamento – aggiunge Moriello -. Va potenziata la disponibilità, in tempi brevi, delle strutture territoriali per subacuti, per pazienti Covid che, per motivazioni cliniche o sociali, non possono rientrare al loro domicilio. Va garantita la sicurezza dei pazienti e degli operatori che non può essere messa a rischio aumentando l’affollamento», sottolinea. Cgil Cisl e Uil delle funzioni pubbliche chiedono con forza «l’apertura di un tavolo negoziale a livello regionale e territoriale per affrontare tutti i temi occupazionali, organizzativi, salariali a tutela di tutte le lavoratrici e i lavoratori delle aziende sanitarie e sociosanitarie coinvolte nella gestione della pandemia». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Natalia Danesi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1