CHIUDI
CHIUDI

19.08.2019

L’abbandono di rifiuti:
l’inciviltà di Brescia non
va mai in vacanza

Non manca niente, all’arredo. Si può dire che il servizio è completo. E tutti hanno dato una mano. C’è lo stendibiancheria, le gomme per l’auto, mobilio vario, anche sanitari per il bagno; la lavatrice, l’aspirapolvere, la televisione, la stampante e il ventilatore; sacchetti assortiti, bottiglie, ferraglia, reti per materassi, materassi, cestini, borse, abbigliamento, pentole, piante, cibo, zerbini, tappetini per la doccia. Ad un certo punto è comparsa anche una bicicletta, che peraltro non pareva nemmeno così malandata, accanto ai cassonetti all’inizio di via Cristoforo Colombo: era per un viaggio, probabilmente, considerato l’indirizzo dove è stata lasciata...Tutto pronto allora, peccato che sia tutto al posto sbagliato: in una pattumiera a cielo aperto. RIFIUTI ABBANDONATI un po’ ovunque: questa è la Brescia d’estate. E basta poco per accorgersene: chiunque abbia preso la macchina e abbia guidato per dieci minuti, da un qualsiasi punto di Brescia ad un altro, a qualsiasi ora della giornata, negli ultimi quattordici giorni, ha potuto facilmente imbattersi in almeno un paio di situazioni del genere. Questo almeno è ciò che emerso da una rilevazione mirata compiuta sul campo da Bresciaoggi che nelle ultime due settimane, da lunedì 5 agosto a ieri (teoricamente, peraltro, le due settimane in cui la città si svuota e quindi, sempre teoricamente, le due settimane nelle quali dovrebbe essere più difficile essere testimoni di queste situazioni), ogni giorno si è preso la briga di cercare scene come quelle che ben si possono osservare nell’ampio servizio fotografico a corredo del nostro reportage. E non è stato difficile: il degrado e l’incuria, legati all’abbandono di rifiuti, sono qui da vedere; e scegliendo ogni volta una zona differente della città da esplorare, in poco tempo si è arrivati a bersaglio. È questa è la vera faccia di Brescia? Senz’altro, è «una faccia». NESSUNA PARTE della città è esente. Da nord a sud, da est a ovest, l’inciviltà non è mai andata in vacanza; anzi, è rimasta qui a prendere il sole, a volte la pioggia, ma ha resistito alle bizze del maltempo e non ha mai abbandonato la nostra città. Anche nei giorni successivi ai nubifragi che hanno colpito Brescia c’è stato modo di osservare come il fenomeno non sia calato; anzi, il problema si è acuito perchè in qualche circostanza il forte vento ha sparso i sacchetti abbandonati e il loro contenuto in giro per le strade. E in questa «ricerca dell’orrendo» si può trovare di tutto: quando si osserva un water lasciato fuori da un cassonetto, c’è poco da dire. Va detto, e c’è stato modo di constatarlo, che gli operatori di Aprica si danno da fare. I loro «macinini» macinano chilometri, dalle primissime ore del giorno so già in giro per ripulire e vanno aventi per tutta la giornata, passando diverse ore in mezzo a tutto questo; ma cosa si può fare quando si raccolgono sacchetti un po’ ovunque, e sotto si trova, ad esempio, una bella televisione? Non si può fare altro che lasciarla lì, come osservato in via Lamberti, e chiamare i colleghi preposti a questo tipo di operazioni. E pure i cestini che si possono trovare lungo i marciapiedi vengono utilizzati, a dir poco, male: se ne possono osservare alcuni zeppi o peggio strabordanti, con tutto quello che ne consegue, segno di un’inciviltà che non si ferma davanti a nulla. Un’inciviltà che si trova davvero ovunque, e nell’estate 2019 Brescia ne ha avuto una prova molto concreta. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Mario Mattei
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1