CHIUDI
CHIUDI

12.07.2020 Tags: Brescia

La Franciacorta finisce nell’occhio del ciclone

Il centro tennis di Cellatica
Il centro tennis di Cellatica

Alle 15.30 in Franciacorta si è scatenata una bufera, anche se i danni sono stati molto inferiori a quanto ci si sarebbe potuto aspettare considerato che per una quarantina di minuti acqua e vento hanno imperversato. UN PO’ OVUNQUE si sono registrati alberi e rami abbattuti, antenne televisive divelte, tegole sollevate. Poca la grandine caduta, e di dimensioni ragionevoli. A Cellatica la bufera si è accanita sul Centro tennis e Arena beach, abbattendo qualche albero nei pressi della Casa museo-Fondazione Zani. Nella zona sud di Gussago un grosso albero è caduto abbattendo la cancellata dell’azienda nel cui prato era piantato e rendendo necessario l’intervento della Protezione civile per rimuoverlo dalla strada. Alcuni alberi sono stati abbattuti dalle forti raffiche di vento anche a Rodengo Saiano. [A Ome il danno più consistente si è registrato in via Fermi. Qui l’asfalto si è sollevato e si è reso necessario l’intervento di A2A per sistemare le tubature. Nessuna conseguenza particolarmente significativa a Monticelli Brusati. Al contrario in Val Palot c’è stato un black out durato tre ore. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Mario Leombruno
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1