CHIUDI
CHIUDI

22.08.2019

La Primavera è definitivamente nella storia

Uno scatto dei lavori pubblicato dall’assessore Muchetti
Uno scatto dei lavori pubblicato dall’assessore Muchetti

Sono già trascorsi più di 9 anni dalla chiusura, datata 4 gennaio 2010, e ogni volta che si passava da viale Sant’Eufemia vederla lasciata andare era un tuffo al cuore. Ma ci si consolava subito 100 numeri più avanti, dal 112 al 212, alla Nuova Primavera, aperta dal 16 giugno 2004. Spazi più ampi, identica alta qualità. Ora la pizzeria Primavera, tra Brescia e Rezzato, è un ammasso di rovine. Completato lo sgombero, diventerà una rotonda. Ma la Primavera è fiorita da più parti: in città la Nuova e in via Chiusure, in provincia a Rezzato e a Desenzano. Quel locale è stata una casa per tanti. La famiglia Vuolo - papà Giuseppe, mamma Carolina, i figli Tonino, Salvatore e Franco - ti faceva sentire uno di loro e non ti conquistava solo con la cucina ma con l’umanità, la simpatia. Giuseppe e Carolina hanno pure 2 figlie, impegnate con successo nella ristorazione: Raffaella a Molinetto di Mazzano, Nunzia a Noceto (Parma). La Primavera ha aperto nel 1976 e di gente ne è passata: quando giocava nel Brescia, Pep Guardiola ci cenava ogni settimana; i rugbysti del Brescia arrivavano sul tardi dopo l’allenamento e si univano alla tavolata di giornalisti e calciatori dilettanti. Dopo la chiusura, a notte fonda, erano sfide accanite a pallone nel parcheggio illuminato dai lampioni. A bordo... campo Gino Cavagnini e Giorgio Sbaraini, due grandi del giornalismo bresciano: non di rado tiravano tardi alla Primavera. Ricordi indelebili. Nessuno li può demolire. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

V.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1