CHIUDI
CHIUDI

22.05.2019

La speranza bresciana: Europa più vicina

Quattro giorni al voto: domenica dalle 7 alle 23 le urne saranno aperte per il rinnovo dell’Europarlamento. Perlomeno in Italia, visto che già domani gli elettori saranno chiamati ad esprimersi in Olanda. Poi via via tutti gli altri Paesi fino ad arrivare al 26 maggio quando la maggior parte dei cittadini europei si recherà ai seggi. Così anche i bresciani, che potranno scegliere anche tra diversi candidati espressione della nostra provincia: e Bresciaoggi propone oggi la quarta puntata di interviste agli esponenti che puntano a conquistare un seggio al Parlamento europeo. Nei giorni precedenti le parole di Giuseppe Romele (Fratelli d’Italia), Dario Balotta (Europa Verde), Oscar Lancini (Lega), Cristina Torli (La Sinistra), Pier Luigi Mottinelli (Partito Democratico) e Mauro Parolini (Forza Italia); e oggi il dibattito si anima a tinte rosa visto che le protagoniste sono Stefania Zambelli (Lega) e Caterina Avanza (Pd). ED EMERGE in maniera evidente un aspetto che nelle interviste dei giorni scorsi era già stato chiarito: l’intenzione dei candidati bresciani di avvicinare l’Europa a Brescia, un’Europa che troppo spesso i cittadini sentono distante e poco propria: è proprio lì che i candidati vogliono fare breccia, per poi canalizzare le proprie forze nel sostegno alle imprese, alle famiglie, ai territori. Obiettivi questi comuni a tutti i candidati, nonostante le diverse convinzioni di base e i differenti schieramenti politici; ora però il tempo sta per scadere e la campagna elettorale dà gli ultimi sussulti prima che le parole siano dimenticate e contino soltanto le schede. Sono stati due i parlamentari bresciani della scorsa legislatura: Luigi Morgano, che non si è ricandidato, e Oscar Lancini, subentrato a Matteo Salvini, che adesso ci riprova. Quanti saranno lunedì quando lo spoglio sarà completo? •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1