CHIUDI
CHIUDI

09.12.2019

Luci, festa, sorrisi: il Natale è già qui E Brescia si accende

Babbo Natale ha fatto la sua comparsa in città FOTOLIVE/Fabrizio CattinaIl trenino bianco e azzurro ha fatto il pieno di passeggeri
Babbo Natale ha fatto la sua comparsa in città FOTOLIVE/Fabrizio CattinaIl trenino bianco e azzurro ha fatto il pieno di passeggeri

Grande festa ieri in città per la prima domenica «natalizia»: in centro tanta gente, tanti bambini e anche cagnolini col cappottino. E tante famiglie, perché c’erano possibilità per tutti i gusti e le età, in queste domeniche di dicembre in occasione delle quali viene voglia di uscire come fosse estate, la voglia di vivere la città addobbata e illuminata, vivace, aperta, sonora. Shopping nei negozi e nei mercatini, perché l’albero a casa è già pronto ma prima ancora sono state spedite le letterine a Santa Lucia, in arrivo giovedì notte. Poi storie e zampogne, giostre, mostre, spettacoli, beneficenza. Le luminarie accese già da alcuni giorni hanno contribuito almeno all’esterno a creare la tipica atmosfera della feste natalizie. IL LATO GOLOSO non manca mai, con il vin brulè degli alpini ma anche il gelato ormai non più stagionale, con lo zucchero spumoso e bianco, e le frittelle alla Nutella; e poi il trenino a fare la spola, sempre stracarico. Nell’aria le canzoni della tradizione, ovunque alberelli e alberoni, a bosco sotto la Loggia accanto al semplice presepe. I bresciani si sono mossi facilmente sulla metro con colonna sonora natalizia, un po’ meno coi bus, non ovunque così frequenti. Il biglietto unico valeva per l’intera giornata. In totale si sono contati 80mila passeggeri divisi a metà su entrambi i tipi di mezzi: il doppio rispetto alle solite domeniche. «Il centro storico mantiene il suo appeal e noi ci diamo da fare - sottolinea Francesca Guzzardi, presidente del Consorzio Brescia centro - Alcuni commercianti hanno organizzato anche iniziative all’interno dei loro spazi». Ieri acquisti si potevano effettuare anche al mercato dell’antiquariato al Quadriportico, alle bancarelle, benefiche come quella della stella natalizia per l’Ail o tipiche come quelle dei prodotti delle api del relativo consorzio e di «Brescia equa» in piazza Tebaldo Brusato. L’artigianato in proprio si poteva trovare nella sala comunale di via Battaglie 61, gestita da Carme, con «L’ho fatto tutto io», bigiotteria, abiti, accessori, quaderni, oggetti in legno, pupazzi, berretti; cinque invece le postazioni con i racconti della cooperativa «Fiabe book»: piazza Vittoria, via delle Poste, corso Palestro, corso Zanardelli, Pallata. Nonni e nipotini si sono serviti per una volta della voce narrante, con sfondo musicale e palloncini in regalo. Poi, per continuare la magia di sera nella cameretta, avevano la possibilità di prendere libri a prestito dal Bibliobus in piazza Mercato, biblioteca itinerante che resterà lì fino alla Befana, ogni giorno dalle 15.30 alle 17.30. «Ormai i bambini ci conoscono, ci hanno visto a scuola e in varie manifestazioni» riferisce la bibliotecaria Elisa di Abi Book; accanto, la giostra e un altro piccolo treno che gira in tondo. A sorvegliare la tranquillità, vigili e polizia, e anche i carabinieri a cavallo. Una concentrazione di forza pubblica ha seguito una piccola manifestazione con striscione di «Solidarietà a Manu», anarchico arrestato il 22 maggio scorso e condannato, secondo il corteo ingiustamente, a tre anni e due mesi nell’indagine sul danneggiamento della sede leghista di Villorba. IL POMERIGGIO è stato lungo, presto si sono accese le luminarie, bianche a festoni nei corsi principali, le vetrine addobbate si sono fatte più splendenti, l’atmosfera si è fatta più suggestiva. Ma questo è solo l’inizio di un periodo dai mille appuntamenti, infrasettimanali e soprattutto domenicali, per cittadini e turisti che potranno anche godere di mostre, musei, chiese aperte come il Duomo Vecchio, ieri visitato da moltissimi. •

Magda Biglia
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1