CHIUDI
CHIUDI

20.04.2019

Metro Brescia, Pasotti confermato presidente

Gianbattista FerrariFlavio  Pasotti
Gianbattista FerrariFlavio Pasotti

Il sindaco Emilio Del Bono ha confermato i membri di sua nomina nel consiglio di amministrazione di Metro Brescia, società che gestisce la metropolitana. E lo stesso ha fatto per i membri del Collegio sindacale. Si tratta di Flavio Pasotti (nominato presidente del Cda), Alessia Savoldi e Gianbattista Ferrari. I sindaci sono Sabina Megale Maruggi (presidente) e Marco Orazi. Flavio Pasotti, nato a Brescia nel 1960, è presidente di Fondazione Tassara, in passato lo è stato di Innovazioni Tecnologiche Srl, Apindustria, Fapi, Previndapi e vicepresidente di Ueapme , dell’Osservatorio Mercato Unico Europeo e di Confapi. È stato lead independent director e membro del comitato di remunerazione di Sabaf Spa. Inoltre si è occupato di consulenza per multinazionali nel settore delle telecomunicazioni. ALESSIA Savoldi, nata a Brescia nel 1977, si è laureata in Economia politica all’Università degli Studi di Brescia, ha conseguito un Master in Industrial Organization of Transports and Network all’Università di Tolosa e un dottorato di ricerca in Economia, Mercati e Istituzioni a Lucca. Ha insegnato Economia delle Forme di Mercato all’Università di Padova. Dal 2014 al 2016 è stata nel Cda dell’Autorità di bacino per il Tpl di Brescia. Gianbattista Ferrari, nato a Brescia nel 1961, è stato presidente della Cooperativa Parco Castelli e della seconda circoscrizione di Brescia dal 1999 al 2008, consigliere comunale a Brescia dal 2008 al 2010 e consigliere di regione Lombardia dal 2010 al 2013. Ora tocca ai soci privati - Astaldi, Ansaldo e Ansaldobreda - nominare i propri rappresentanti in cda: gli uscenti sono Giovanni D’Alò e Roberto Passalacqua .

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1