CHIUDI
CHIUDI

28.09.2020 Tags: Brescia

Muore bruciata dal marito

L’avevano portata in ospedale, prima a Brescia e poi trasferita a Genova, con buona parte del corpo divorata dalle fiamme. Dopo una settimana Mina Safine, 45 anni, originaria del Marocco, non è sopravvissuta. Il marito, Abderrahim Senbel, 54 anni, è piantonato in un letto d’ospedale in stato d’arresto con l’accusa che da tentato omicidio si è trasformata in omicidio. Ha ustioni sul 20% del corpo, ma per gli inquirenti è stato lui a cospargere di liquido infiammabile la moglie e appiccare l’incendio al termine di un litigio scoppiato domenica scorsa al settimo piano di una palazzina del quartiere Urago Mella a Brescia.•> PAG 7

CITTADINI
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1