CHIUDI
CHIUDI

16.07.2019

Nuovi turni della
locale «Confronto
sindacale difficile»

Molti vigili dicono alt alla nuova organizzazione del lavoro
Molti vigili dicono alt alla nuova organizzazione del lavoro

A regime saranno come minimo ventotto per ciascun turno gli agenti di polizia locale dispiegati sul territorio comunale. A parità di personale impiegato (nell’attesa che le venticinque nuove assunzioni si concretizzino materialmente a partire dai primi mesi del prossimo anno) l’incremento del numero di vigili presenti nelle strade cittadine è la conseguenza di una riorganizzazione dei turni di servizio, oggetto di un confronto con i sindacati di categoria che Dionigi Guindani di Brescia per Passione, presiedendo la commissione per le politiche sulla sicurezza svoltasi ieri, ha definito «non facilissimo». Va ricordato infatti che i nuovi orari sono stati bocciati dalla maggioranza dei lavoratori di polizia locale. La nuova turnazione, avviata a partire dal 1 luglio, è stata concepita nelle sue linee guida prendendo spunto in primis dall’analisi delle richieste di intervento che quotidianamente giungono in via Donegani, «il 70 per cento delle quali - ha spiegato il comandante dei nostri vigili Roberto Novelli - sono concentrate tra le 23 e le 2». Da qui, e ragionando su altri fattori, per esempio sul fatto che nella notte tra il giovedì e il venerdì la percentuale mediamente risulta dimezzata, si è deciso di anticipare di un’ora il turno notturno, che ha dunque adesso inizio alle 23 per concludersi alle 7, di abolire quello del giovedì notte, e di introdurne uno nuovo, dalle 18 alla 1.30 dal lunedì al sabato da maggio a settembre. Il risultato che ne consegue è «una sovrapposizione di forze impiegate nelle ore più calde e nella stagione più “delicata”».

 

«ABBIAMO disegnato un modello nuovo, volto a rivoluzionare la mentalità degli agenti, finalizzato a diversificare le loro competenze attraverso una rotazione dei servizi effettuati», ha dichiarato Novelli. «Il presidio del centro storico e della stazione è stato rafforzato - ha aggiunto il comandante della polizia municipale - e otto pattuglie (il doppio di quante in pattugliamento oggi) saranno costantemente impegnate nei restanti quartieri della città». Per fine estate è invece prevista una «riorganizzazione dei servizi», mentre in un arco temporale compreso tra fine 2019 ed inizio 2020 si prevede di mettere mano alla struttura che si occupa dei procedimenti sanzionatori. Obiettivo dichiarato quello di ottimizzare le risorse a disposizione con lo scopo ultimo di vedere più vigili per le strade e meno agenti impegnati in lavori d’ufficio. «Le strutture e i servizi di una città si devono piegare a ciò che accade, le esigenze che avvertiamo come più marcate sono diverse rispetto a quelle che percepivamo vent’anni fa, e dunque anche per la polizia locale è fatto obbligo di adattarsi ai mutamenti», ha ricordato il sindaco Emilio Del Bono.

 

DEL BONO HA rivendicato le venticinque assunzioni di nuovi vigili, «tali da riportare l’asticella alle trecento unità», utili a rimpolpare l’organico di un Corpo impegnato su molteplici fronti: «Basti pensare che nel 2018 delle 250 mila sanzioni comminate solo la metà sono legate a violazioni del codice della strada». Il consigliere di Fratelli d’Italia Gianpaolo Natali ha chiesto ragguagli in merito alle preoccupazioni espresse da una parte degli agenti della locale a seguito dei cambiamenti in atto in via Donegani. Novelli ha colto l’occasione per garantire che «non ci sarà una esternalizzazione selvaggia delle attività amministrative».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mauro Zappa
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1