CHIUDI
CHIUDI

19.06.2019

Nuovo «look»
per la zona Nord
Più verde e ciclabili

L’affollata assemblea con i sindaco e alcuni assessori della giunta
L’affollata assemblea con i sindaco e alcuni assessori della giunta

Pochi mesi e la zona Nord cambierà ancora. A fine luglio, finiranno gli interventi su viale Europa, con una rivisitazione dell’arredo urbano che prevede la piantumazione (già iniziata) di molti alberi. A fine agosto, si concluderà uno degli interventi più attesi, vicino allo stadio Rigamonti: oggi dovrebbero partire i lavori per la demolizione della vecchia piscina di Mompiano e nell’area nascerà il parcheggio per i tifosi ospiti. Ci saranno 120 posti auto, oltre a 7 per gli autobus e 38 per le forze dell’ordine, di cui alcuni saranno a disposizione di tutti quando il Brescia non giocherà in casa: un cantiere da 450 mila euro, a carico di Brescia Infrastrutture, nell’ambito dei lavori per la metropolitana. A fine ottobre, infine, si concluderanno i lavori per la realizzazione di un parco a nord di Ori Martin, in ritardo a causa di un’operazione di bonifica.

 

LA FINE dei progetti tra i quartieri di Mompiano, Casazza e San Bartolomeo, è stata illustrata nel 18° appuntamento di «Incontriamoci», in cui il sindaco Emilio Del Bono e gli assessori Michela Tiboni (Urbanistica), Federico Manzoni (Mobilità) e Valter Muchetti (Lavori pubblici) hanno presentato gli interventi realizzati nella zona Nord negli ultimi due anni e quelli da portare a termine. Tra questi, due nuovi tratti di pista ciclabile su via Stretta, collegando via Capretti e la ciclabile del Mella, sia a nord che a sud: «Si passa su due aree private, siamo riusciti ad arrivare ad un accordo», ha sostenuto Manzoni, mentre Tiboni ha annunciato un altro intervento per collegare con una pista ciclabile via Locchi e via delle Razziche e «c’è la disponibilità della proprietà a trovare un accordo», ha spiegato. A questi, si aggiungono i cantieri già chiusi, come le rotatorie in via Oberdan, la riqualificazione di via delle Scuole e l’allargamento di via Canovetti. I cittadini dei quartieri della zona Nord hanno sollevato alcune questioni: tra queste, la viabilità di via Garzetta, anche nell’ottica della realizzazione della nuova sede della Cattolica, il nuovo parcheggio scambiatore in corrispondenza del capolinea Prealpino e il «parcheggio selvaggio» nelle vie limitrofe al Rigamonti. Problemi che, secondo la Giunta, sono già in fase di studio. «C’è un disegno complessivo, che interseca più quartieri, oggi si cominciano a intravedere gli effetti di lavori che non sono ancora completati – ha assicurato Del Bono -. Non stiamo pianificando interventi che contemplano un ulteriore consumo di suolo: i parcheggi dell’ex piscina di Mompiano sono spazi inutilizzati, come quello di via Triumplina, e serviranno da hub dove lasciare l’automobile per raggiungere lo stadio o la città». Il nuovo parcheggio scambiatore «è indispensabile per intercettare in traffico da nord», mentre rimane la questione stadio: «Abbiamo chiesto più volte al questore di limitare l’area in cui l’accesso è vietato – ha puntualizzato il sindaco -. Creeremo parcheggi e riproporremo l’abbonamento calmierato per i mezzi pubblici per gli abbonati allo stadio».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Manuel Venturi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1