CHIUDI
CHIUDI

25.11.2020 Tags: Brescia

Ora spicca il
volo Wilma.
«Messaggi tutto il giorno Che bello essere in vetta»

Wilma Gandini può sorridere: è la nuova capoclassifica
Wilma Gandini può sorridere: è la nuova capoclassifica

Gioia a Sarezzo dopo la pubblicazione delle seconde classifiche della sfida dei «Commessi dell’anno»: Wilma Gadini, 45 anni, mamma di due bimbi e commessa nel negozio Fausti Abbigliamento di via Repubblica 112, ha vinto la classifica settimanale, il bonus da 500 punti e si è presa pure il primato della classifica. Tutto in un colpo insomma, per una sfida nata quasi per gioco ma che ora sta diventando una cosa davvero seria. «È una grande soddisfazione - commenta Wilma - e non me l'aspettavo. È da stamattina (ieri) alle sette che ricevo telefonate e messaggi di complimenti, da amici, parenti, dai titolari e dai clienti più affezionati. In un momento così critico, è una soddisfazione che assaporo ancora di più intensamente e fa davvero piacere».

IL NEGOZIO dove Wilma è impegnata da quasi 22 anni (a febbraio 2021) apre nel 1996, uno store multimarca di 1000 metri quadri dedicato all'abbigliamento di uomo e donna e di cui si occupano i due titolari, tre commesse ed un commesso, una squadra attiva ed affiatata. L'attività della famiglia Fausti per la verità era già ben avviata a Bovegno, dove il negozio di famiglia, è rimasto attivo per oltre 60 anni. «Tanti i messaggi- prosegue Wilma - già dalla pubblicazione della prima intervista. Mio figlio undicenne, non riusciva a crederci, e la bimba di sei anni, chiedeva se sarei andata in televisione. Inoltre, abbiamo dato notizia sui sociali legati al negozio, ed anche i clienti che ci seguono da più lontano mi hanno inviato complimenti e messaggi di incoraggiamento. Cosa che mi ha reso felice». Ed un grosso supporto per la raccolta punti per piazzarsi così in alto nella classifica: «Mi hanno aiutato parenti, amici ed i titolari. Senza il loro aiuto non avrei mai potuto raggiungere la vetta». Da sempre Wilma è appassionata di moda tant'è che ha intrapreso come percorso di studi il Fortuny Brescia. All'interno del negozio si occupa inoltre di allestire vetrine e corner, e se serve da una mano in sartoria. E' un'attività in cui bisogna essere un po’ psicologi, a volte si diventa confidenti dei clienti storici, serve conoscere il prodotto che si vende, e tanta disponibilità: «L’uomo è più facile da consigliare, ma vestire la donna mi da una soddisfazione maggiore perché ci sono più abbinamenti da fare. Quel che mi appaga di più è la clientela che mi ringrazia per quanto gli ho saputo consigliare e vuol essere servita da me. Ci sono clienti ormai storici, magari i figli di chi un tempo si recava a Bovegno, e clienti che vengono da fuori provincia ed una famiglia addirittura dal Belgio». UN'ATTIVITÀ in cui i clienti vengono accolti, consigliati e seguiti dall'inizio alla fine dell'ingresso in negozio. Negli anni scorsi, ha seguito la scelta del campionario. Momento delicato per le attività: si sceglie la merce per la stagione successiva, e ci vuole la conoscenza di quel che potrà piacere ai clienti. E le aziende dalle quali ci si rifornisce sono oltre una sessantina: «Sono un po’ preoccupata per le scelte future legate al contenimento Covid - conclude Wilma-, spero finisca presto. Il lavoro ne sta risentendo, meno clienti, molte cerimonie cancellate. La gente che viene da noi, nonostante la vendita on line, preferiscono il rapporto diretto, compra ma esce meno. Sono pensierosa anche per la famiglia ed i bambini. A questo si va ad aggiungere la difficoltà nei rifornimenti: la filiera non è più regolare. Le aziende sono rimaste chiuse, non hanno magazzino, altre purtroppo sono fallite per cui essendo nel pieno della stagione è una cosa anomala non avere l'abituale quantitativo di merce». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Laura Piardi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1