CHIUDI
CHIUDI

01.06.2020 Tags: Brescia

Pensioni oltre
i mille euro, ma
non per tutti

I pensionati bresciani più «ricchi» abitano a Paisco Loveno, i più «poveri» a Magasa. I due piccoli Comuni figurano agli antipodi nel quadro aggiornato, delineato dai dati dell’Osservatorio sugli assegni vigenti 2020 - riferito ai trattamenti, nel settore privato, erogati nel 2019 e rinnovati quest’anno, anche se il dato dovrà essere aggiornato causa gli «effetti» del Coronavirus su molti titolari - realizzato annualmente dall’Inps: mette in evidenza gli importi medi delle pensioni pagate agli italiani. I ventiquattro pensionati del paese camuno percepiscono in media 1.535 euro, mentre i 46 residenti in Valvestino arrivano solo a 658 euro. Questo per quanto riguarda solamente le pensioni di vecchiaia: considerando il totale di tutti i tipi di trattamento pensionistico (dall’invalidità alla reversibilità, fino agli assegni sociali), i bresciani più «ricchi» vivono invece a Soiano del Lago. La media provinciale, comunque, è di pochissimo superiore a quota mille euro: un livello mai raggiunto da oltre vent’anni. I DATI dell’Osservatorio Inps evidenziano che, in totale, le pensioni erogate ai bresciani sono 354.348 (343.088 l’anno precedente; il numero non corrisponde a quelle delle persone fisiche), in crescita di 1.260 unità rispetto a dodici mesi prima): le pensioni di vecchiaia sono la maggioranza (213.943, il 60% del totale; erano poco più di 212 mila nel 2018), quelle di reversibilità sfiorano le 75 mila, quelle di invalidità e gli assegni sociale superano le 9 mila, mentre i trattamenti per invalidi civili sono più di 46 mila. In Lombardia, il totale delle pensioni ammonta a 3 milioni e 70 mila, in Italia sono oltre 17 milioni 893 mila, sempre nell’ambito privato. Se, a livello economico, il Bresciano supera la media nazionale (1.003 euro contro i 902 euro dell’intera Penisola), in Lombardia la provincia è davanti solo a Mantova, Pavia e Sondrio: in questi territori l’importo medio degli assegni è inferiore a mille euro. In città risiedono beneficiari di 32.519 pensioni di vecchiaia, mentre il totale di quelle erogate nel capoluogo supera le 55 mila. A livello numerico, seguono Desenzano del Garda (7.773, di cui 4.703 di vecchiaia) e Lumezzane (7.421, di cui 4.631 di Vecchia/anzianità). In coda alla classifica numerica di categoria c’è Paisco Loveno, che con sole 24 pensioni di vecchiaia è il comune bresciano che ne conta meno, ma è anche quello in cui i pagamenti sono in media più alti, con 1.535 euro. Al secondo posto c’è Odolo, con 1.518 euro, mentre la medaglia di bronzo spetta a Soiano del lago a quota 1.490 euro. In coda c’è Magasa, dove i 46 pensionati (per vecchiaia) del paese percepiscono in media 658 euro; Incudine e Monno, rispettivamente al penultimo e al terzultimo posto, si piazzano molto più in alto, con importi medi di 909 e 935 euro. LE PENSIONI di reversibilità, a favore del coniuge che percepiva una pensione e che è scomparso, sono più «generose» a Cedegolo (808 euro), seguito da Odolo con 774 euro e Caino con 768 euro, mentre in vetta alla classifica dei trattamenti pensionistici più elevati per gli invalidi civili c’è Magasa, con Lodrino, Tremosine, Limone e Marmentino che seguono a pochi centesimi di distanza. Considerando il totale delle pensioni erogate a livello provinciale, come detto, l’assegno medio più «generoso» si registra a Soiano (l’unico comune che sfonda quota 1.200 euro); al secondo posto c’è Barghe (1.175 euro), al terzo Odolo (1.172 euro), che ha superato Cellatica e Monticelli Brusati nel confronto con il 2018. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Manuel Venturi
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1