CHIUDI
CHIUDI

16.01.2020

Per tre nuovi magistrati comincia il percorso

Una fase della cerimonia
Una fase della cerimonia

Un momento che consente di guardare con più serenità al futuro, ma che evidentemente non può cancellare tutte le ombre in materia di organico a palazzo di giustizia di Brescia. L’immissione nelle loro funzioni di tre magistrati ordinari in tirocinio (Mot) è avvenuta nella mattinata di ieri nell’aula della corte d’assise. I magistrati (Mot) sono: Isabella Angeli. Stefano Cotti e Federica di Paolo. Il collegio è stato presieduto dal presidente del tribunale ordinario di Brescia, Vittorio Masia; giudici a latere sono stati Davide Scaffidi e Andrea Giovanni Melani. Sono intervenuti il presidente della Corte d’appello di Brescia, Claudio Castelli, il procuratore generale facente funzioni presso la corte d’appello di Brescia, Marco Martani, e il sostituto procuratore della Repubblica Roberta Panico. Per l’ordine degli avvocati di Brescia è intervenuto il presidente, Fausto Pelizzari. I nuovi magistrati svolgeranno un periodo di tirocinio di 18 mesi al termine del quale saranno immessi nelle loro funzioni giurisdizionali (giudicanti o requirenti), nelle sedi di destinazione. Il tema organici non si esaurisce in questo modo ma, certamente, verrà affrontato anche in occasione della cerimonia d’inaugurazione dell’anno giudiziario, in programma all’inizio di febbraio. Il problema principale fino a questo momento sembra essere rappresentato dalle carenze d’organico nei cancellieri. Ma i dati riferiscono di un sistema giustizia che, complessivamente, a Brescia si distingue per i risultati positivi raggiunti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1