CHIUDI
CHIUDI

18.07.2019

Piano di bonifica Caffaro Da Roma segnali positivi

I serbatoi della Caffaro
I serbatoi della Caffaro

L’approvazione del Piano operativo di bonifica dell’area che ospita la Caffaro potrebbe arrivare già il prossimo 19 settembre. Questa la data fissata per la prossima conferenza dei servizi. Dagli enti riuniti ieri a Roma per un primo vertice tecnico si è percepita la volontà di chiudere l’iter in tempi brevi, in modo da passare alla fase operativa al più presto. AL TAVOLO insieme al commissario Roberto Moreni e all’ingegner Susi Canti per il Comune, c’erano i rappresentanti di Ministero, Provincia, Ats, Regione e Ispra (assenti solo Arpa e Iss). C’erano anche i rappresentanti di Aecom, che ha stilato il Pob. Entro un paio di settimane gli enti faranno avere i pareri formali che mancano in modo da esaminare eventuali obiezioni e giungere con le risposte all’appuntamento di settembre. «Siamo fiduciosi - commenta all’uscita il commissario Moreni -. Non vedo ad oggi ragioni per le quali il progetto non dovrebbe essere approvato. Naturalmente potrebbero esserci alcune prescrizioni, anche perché si tratta di un’opera che si perfeziona cammin facendo. L’efficacia delle azioni messe in campo va verificata man mano: si tratta di un sito se non tra i più estesi, certamente tra i più complessi dal punto di vista della tipologia di inquinamento. I chiarimenti che abbiamo fornito sono sembrati esaustivi e l’atteggiamento positivo». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

NA.DA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1