CHIUDI
CHIUDI

20.08.2019

Precipita da cento
metri. Muore
alpinista di 35 anni

La mappa della tragedia
La mappa della tragedia

Erano partiti prima dell’alba di un nuovo giorno, intorno alle 5 di ieri mattina, dal rifugio Baita Iseo dove avevano passato la notte in vista di una giornata da vivere in compagnia sulla Concarena, versante che guarda i comuni di Cerveno e Ono San Pietro. Erano questi i piani di tre amici partiti domenica da Cantù, in provincia di Como, per conquistare la montagna camuna che osserva con tutta la sua imponenza la media valle Camonica. Ma qualcosa è andato storto e la gita è finita purtroppo in tragedia, poco meno di due ore dopo l’inizio del loro cammino. Mancavano pochi minuti alle 7, il cielo aveva iniziato a diventare chiaro e i tre stavano raggiungendo l’attacco della via Cassin. Renzo Viganò, 38 anni, era davanti a tutti quando improvvisamente è scivolato sull’erba bagnata dalla rugiada della notte ed ha iniziato a rotolare a valle. Sotto di lui però ha trovato numerosi salti di roccia che non gli hanno lasciato scampo, uccidendolo sul colpo. È successo tutto sotto gli occhi degli amici che impotenti non hanno potuto far altro che chiamare il numero unico 112. Immediati i soccorsi: la centrale ha attivato le squadre da terra del Soccorso alpino, stazione di Breno, che si sono portate alla base di Ono San Pietro e l’elicottero del 118 di Brescia. L’INTERVENTO si è concluso però nel giro di due ore: l’elicottero ha avvistato il corpo dopo il primo sorvolo della zona grazie alle indicazioni fornite dagli amici del 38enne, tanto che non è stato necessario l’intervento delle squadre da terra del Soccorso alpino che hanno fatto rientro alla base. Calati sul posto con il verricello il tecnico di elisoccorso e l’equipe medica, è stato constatato il decesso del 38enne per i traumi subiti nella caduta. Un volo di circa cento metri, quando ancora non avevano iniziato la via, che non gli ha lasciato scampo. Il corpo è stato recuperato e trasferito alla base di Esine dove nella camera mortuaria dell’ospedale si sono svolte le pratiche di rito per il riconoscimento da parte dei familiari, avvisati della tragedia, che subito si sono portati in zona. Solo dopo il nullaosta del magistrato i parenti hanno potuto riportare a casa il loro caro. E la dinamica del resto è semplice in tutta la sua drammaticità. La tragedia è stata figlia di una fatalità. SUL LUOGO DELL’INCIDENTE, per stabilire quanto accaduto sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Breno che hanno ascoltato i compagni di escursione della vittima. Amici esperti, attrezzati e coscienti dei rischi, i tre erano soliti frequentare insieme le montagne e quelle della Vallecamonica le avevano già affrontate moltre altre volte. Il 38enne e suoi amici avevano in passato affrontato anche itinerari più complessi in condizioni climatiche più difficili. Si erano cimentati più volte nell’attraversamento delle cascate di ghiaccio affrontando anche ferrate e vie di arrampicate considerate molto difficili. Purtroppo l’esperienza maturata non è bastato per evitare la tragedia, l’ennesima di questa calda estate camuna. Solo una settimana fa sulla cima Aviolo, nel territorio del comune di Edolo, aveva infatti perso la vita il 65enne Dante Steffanoni di Borgonato di Corte Franca. Anche per lui, alpinista esperto ed ex presidente del Cai di Provaglio di Iseo, era stato fatale un volo di 100 metri mentre percorreva la cima che guarda il lago omonimo e d’estate preso d’assalto da numerosi turisti per la sua immensa bellezza. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Claudia Venturelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1