CHIUDI
CHIUDI

12.07.2020 Tags: Brescia

Pusher si fa arrestare: «Rimandatemi a casa»

Il comando della Locale
Il comando della Locale

Venerdì sera, erano circa 20, si è presentato all'ingresso del comando della polizia Locale di via Donegani, in città, e ha chiesto di potere parlare gli agenti che una decina di giorni fa lo aveva arrestato per spaccio. GLI AGENTI, appena rientrati da un servizio di contrasto allo spaccio nella zona dell'ex Ideal Standard di via Milano, lo hanno riconosciuto e gli sono andati incontro. Quando lui, un tunisino di 36 anni e pluripregiudicato per reati di droga, se li è trovati davanti gli ha chiesto di arrestarlo. « Sono stufo di fare questa vita – ha detto il pusher –. Arrestatemi e mandatemi via dall'Italia. Voglio tornare in Tunisia». Per dimostrare che non stava fingendo ha messo la mano in uno dei calzini che aveva ai piedi e ha tirato fuori circa 5 grammi di stupefacente suddivisi in 10 dosi: sei di cocaina e quattro di eroina. Il tunisino ha consegnato la droga e si è costituito agli agenti che, sentito il magistrato di turno, lo hanno arrestato. Dopo una notte in camera di sicurezza ieri mattina è comparso in tribunale per la direttissima. Pure lì è stato accontentato. Il giudice ha convalidato l'arresto e ha disposto il nulla osta all'espulsione. Per il 36enne si sono così aperte le porte di uno centri di identificazione ed espulsione,l'anticamera per il rimpatrio. •

PA.CI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1