CHIUDI
CHIUDI

21.11.2019

Riparte la gara
del bene che
unisce tre province

Dietro ogni gesto di altruismo si cela un mondo di valori, come dietro ogni associazione di volontariato ci sono storie che meritano di essere raccontate. Storie di impegno e di generosità, ma anche di cambiamento, di idee e di sviluppo. Queste piccole, grandi realtà torneranno in primo piano in occasione della seconda edizione di «V.V.B. per la vita», la maratona della solidarietà voluta dalle tre testate del Gruppo Athesis - L’Arena di Verona, Il Giornale di Vicenza e Bresciaoggi - per sostenere l’attività di 15 associazioni impegnate nel settore sociale e socio-sanitario. I cinque «volti» del mondo del volontariato bresciano che beneficeranno quest’anno della gara di solidarietà sono Diabete Brescia, che si occupa di sostenere ed aiutare le persone affette dalla malattia cronica, Donna per Donna di Desenzano che si pone come obiettivo primario quello di aiutare chi ha subìto un intervento per tumore al seno, l’Associazione Altravoce di Darfo Boario Terme, che attraverso la Musicoterapia orchestrale permette ai ragazzi con disabilità mentale o fisica di entrare in relazione con gli altri, Mami Voice di Brescia che ha messo a punto un «sistema» che permette di far sentire ai bambini nati prematuri - durante la loro permanenza in incubatrice - la voce registrata della mamma, ed il Gruppo volontariato Primavera di Mairano che si occupa non solo di anziani ma anche della distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie meno abbienti del paese.


LA MARATONA benefica partirà lunedì 25 novembre e durerà per due settimane, fino a domenica 8 dicembre: in questo arco di tempo i lettori potranno contribuire con una donazione. In prima linea ci sarà il Gruppo Athesis spa, che scenderà in campo con la sua concessionaria di pubblicità Publiadige che nell’ambito di «V.V.B per la vita» devolverà il 30 per cento dell’incasso proveniente da tutti i clienti che nella settimana dal 25 novembre al primo dicembre aderiranno al programma. Gli interessati possono contattare la sede Publiadige di Brescia allo 030/2911211. Le aziende che sceglieranno di promuoversi nei sette giorni targati «V.V.B.» saranno riconoscibili grazie ad un bollino con il logo ufficiale del progetto che le contraddistinguerà come sostenitrici.


PER GARANTIRE una trasparente e corretta gestione delle donazioni, il Gruppo editoriale Athesis ha stretto una collaborazione con la Fondazione della Comunità Veronese, che riceverà i fondi donati per i singoli progetti e li erogherà alle associazioni verificando che vengano utilizzati per le finalità previste. Ci si può collegare al sito www.larena.it/web oppure effettuare un bonifico a favore della Comunità Veronese con il codice Iban IT 85X05034 11711 000000006210 con la causale «Liberalità per progetto» con il nome dell’associazione prescelta. Ancora, ci si potrà rivolgere allo sportello Publiadige nella sede del quotidiano Bresciaoggi, in via Eritrea 20, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. I fondi offriranno una boccata di ossigeno a quelle realtà che, soprattutto se piccole, fanno fatica a sostenersi. L’iniziativa messa in campo da «V.V.B.» è soltanto una goccia nell’oceano del volontariato, ma - citando Madre Teresa di Calcutta - l’oceano senza quella goccia sarebbe più piccolo.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1