CHIUDI
CHIUDI

04.12.2019

Serata di paura
per una 70enne
Aggredita e scippata

La settantenne è stata presa di mira da quattro uomini, solo uno l’avrebbe gettata a terra e derubata
La settantenne è stata presa di mira da quattro uomini, solo uno l’avrebbe gettata a terra e derubata

L’hanno aggredita, gettata a terra e quindi derubata della borsa mentre, lunedì sera intorno alle 20, si trovava nei pressi del parco Guidi nel quartiere di Fiumicello, in città. La vittima dello scippo è una signora settantenne che abita in zona. Quattro giovani, questo il suo racconto, l’avrebbero affrontata. Dal gruppetto uno si sarebbe staccato e l’avrebbe fatta cadere prima di afferrarle la borsa. I quattro se la sono data a gambe facendo perdere le tracce grazie al buio. La signora, spaventata e indolenzita per il colpo preso cadendo a terra, sarebbe stata poi soccorsa da una pattuglia della polizia. Nella rapina il gruppo di malviventi le ha portato via la borsa dove teneva soldi ed effetti personali. Per fortuna la donna non ha riportato grossi traumi


IERI L’ANZIANA, dopo un passaggio al pronto soccorso per una serie di esami radiografici per escludere gravi lesioni, ha raggiunto gli uffici della questura per denunciare quello che qualche ora prima le era successo. Le indagini della polizia sono partite già nei momenti successivi all’aggressione e allo scippo. Gli inquirenti stanno cercando elementi in grado di aiutarli a individuare i responsabili del violento episodio avvenuto in un quartiere periferico dove i problemi non mancano mai.


TRA I RESIDENTI la notizia dello scippo si è presto fatta strada. Così come la preoccupazione. Chi vive a Fiumicello da tempo chiede che la Loggia, e le forze dell’ordine, accendano un faro sul quartiere cercando di migliorarne la sicurezza, reale e percepita. Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente del Consiglio di quartiere di Fiumicello, Ruggiero Flora. «Tutto il Consiglio di quartiere di Fiumicello vuole esprimere la propria solidarietà alla signora rimasta vittima di questo episodio di violenza», sottolinea. Sicurezza è la parola d’ordine e già nelle prossime ore potrebbe a nome del Consiglio chiedere un intervento delle istituzioni.


«CI MUOVEREMO per chiedere alla polizia Locale di intensificare la sorveglianza dei parchi e delle zone più a rischio», spiega Ruggiero Flora. Non è l’unica azione che il Consiglio intende fare nelle prossime ore. «Questa mattina saremo presenti al punto di ascolto che i carabinieri hanno aperto nel nostro quartiere - anticipa Flora - Anche a loro chiederemo di intervenire nelle aree dove si percepisce la maggiore insicurezza e che questo possa essere fatto anche con l’ausilio degli uomini a disposizione della questura di Brescia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Cittadini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1