CHIUDI
CHIUDI

27.02.2020

Slitta il mercato
di Gavardo,
ma è polemica

Sospeso il mercato di Gavardo del mercoledì mattina
Sospeso il mercato di Gavardo del mercoledì mattina

Effetto coronavirus anche sui mercati settimanali della provincia: il sindaco di Gavardo ha firmato martedì un’ordinanza urgente che, «a tutela della pubblica incolumità», ha di fatto sospeso il consueto appuntamento del mercoledì con i banchi di piazza Aldo Moro, via Schiave e limitrofe. Una decisione che ha scatenato la protesta di alcuni ambulanti, supportati dalle associazioni di categoria, in particolare per le motivazioni: nell’ordinanza, infatti, si legge di come «il mercato del mercoledì non è da ritenersi indispensabile per l’approvvigionamento alimentare della popolazione, in quanto i posteggi alimentari sono solo 23 su un totale di 149, e tali numeri giustificherebbero solo un afflusso di persone con prevalenza per il settore non alimentare; sul territorio comunale sono attive una grande struttura di vendita unitamente a numerosi esercizi commerciali». Il riferimento è all’ordinanza regionale che suggeriva la possibilità di allestire i mercati solo con i banchi alimentari, dando comunque libertà ai sindaci per eventuali maggiori restrizioni (tra cui, appunto, la sospensione del mercato). PER GLI AMBULANTI gavardesi invece i motivi della sospensione sarebbero troppo «schierati» a favore della grande distribuzione. «Invito gli ambulanti a leggere anche il paragrafo precedente dell’ordinanza – spiega il sindaco Davide Comaglio – in cui si ritiene di adottare tutte le cautele al fine di tutelare la salute pubblica, limitando assembramenti di persone potenzialmente anche maggiori vista la chiusura delle scuole. Giustamente fanno le loro considerazioni, come già stanno facendo anche i nostri ristoratori, i commercianti, i gestori dei locali. Ho aspettato fino all’ultimo a pubblicare l’ordinanza, visto che la situazione è in continua evoluzione. Ma l’ho fatto senza voler penalizzare nessuno, né tanto meno avvantaggiare qualcun altro; ho preferito evitare assembramenti quando siamo ancora nel pieno dell’emergenza. È una situazione difficile per tutti – continua Comaglio – perché sono tantissime le problematiche che dobbiamo gestire, dai bar che chiudono ai parroci che devono organizzare i funerali. E sono convinto che la maggioranza degli ambulanti l’abbiano capito». A fronte degli ultimi aggiornamenti, il mercato dovrebbe tornare regolarmente già la prossima settimana: in ogni caso, riferisce il sindaco, la mattinata persa verrà recuperata in una domenica di primavera o d’estate, «come già fatto per i mercati che abbiamo spostato a Natale e Capodanno». Non troppo lontano, anche a Prevalle martedì il mercato è stato sospeso. Così come quello di Lonato oggi, mentre per ora quello di sabato a Salò è confermato. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandro Gatta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1