CHIUDI
CHIUDI

22.05.2020 Tags: Brescia

Sorrentino, spunta anche la ricettazione

Nuove accuse e quindi nuove complicazioni giudiziarie per Massimo Sorrentino, il titolare della pizzeria «I tre monelli» di Brescia a processo con altre quindici persone. Il reato ipotizzato a loro carico è pesante: associazione a delinquere aggravata dal metodo mafioso finalizzata alle estorsioni e allo spaccio di stupefacenti. Quale evoluzione c’è stata? Durante l’udienza di ieri mattina, la Procura ha depositato una memoria per integrare il capo di imputazione originario, contestando all’esercente arrestato nel 2018 e ora ai domiciliari, dove sta scontando una condanna per la detenzione di alcune armi trovate all’interno del suo locale, anche il reato di ricettazione. TUTTA «COLPA» di alcuni gioielli recuperati nelle perquisizioni effettuate durante le indagini della squadra mobile della Questura di Brescia. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Paolo Cittadini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1