CHIUDI
CHIUDI

01.06.2020 Tags: Brescia

Sui social nasce
«H +»: più
valore alla sanità

Il nuovo canale social permetterà di mettere in rete le competenze di professionisti e aziendeH + consentirà di confrontarsi su una piazza virtuale che liberamente accoglierà professionisti e ricercatori interessati all’innovazione
Il nuovo canale social permetterà di mettere in rete le competenze di professionisti e aziendeH + consentirà di confrontarsi su una piazza virtuale che liberamente accoglierà professionisti e ricercatori interessati all’innovazione

L’idea è quella di un «cantiere digitale» che indichi le buone pratiche sanitarie e tenga lontano le fake news, che in periodo di Covid hanno invaso i social così come la nuova vita post-virus. Da qui nasce la pagina Facebook e il canale digitale «H+ Valore alla Sanità», un progetto bresciano con l’obiettivo di promuovere il valore della sanità intesa come sistema di persone, molteplicità di servizi, modelli organizzativi, attività di ricerca e luogo di innovazione. «Le realtà che erogano servizi sanitari e sociosanitari di qualità, innovando e sperimentando, sono molte e spesso poco conosciute - ha spiegato Vincenzo Lanzoni, consulente in sviluppo di servizi sanitari e sociosanitari nonché promotore dell’iniziativa social -. Da qui l’idea di costruire un luogo digitale dove promuoverle, facendole conoscere agli addetti ai lavori ma anche a tutte le persone interessate a scoprire di più sul mondo dei servizi sanitari e sociosanitari». Attraverso la costruzione di una Community che può partecipare, in rete, al contributo offerto da professionisti, società, imprese sociali e fondazioni che innovano, sperimentano, fanno ricerca ed offrono servizi specialistici ad elevato standard qualitativo. «Il Cantiere Digitale H+ si propone anche quale Cantiere Digitale dove promuovere lo sviluppo e la realizzazione di progetti - rimarca Lanzoni -. Verranno infatti organizzati specifici incontri per sottoporre alle realtà partecipanti occasioni di costruzione di nuovi servizi nel settore sanitario ed opportunità di sviluppo professionale». Un modo innovativo per approcciare al mondo sanitario in un momento in cui è sempre più necessario avere anche una sintonia «morale» con le aziende che partecipano al progetto. L’idea di condividere saperi e esperienze permetterà al canale social di comunicare meglio le informazioni sanitarie ed evitare problemi e pure il diffondersi di notizie false in merito al settore che più di tutti in questo periodo è rimasto in prima linea. «L’OBBIETTIVO È di fare gruppo - conclude Lanzoni -. Lo scopo della community, di cui si condividono morale e intenti è quello di far partecipare, in rete, professionisti e aziende che innovano e sperimentano, fanno ricerca e offrono servizi specialistici ad elevato standard qualitativo. Con questo target la piattaforma social permetterà di coinvolgere a livello sanitario la popolazione, che avrà un canale privilegiato per conoscere ed essere attiva. Insomma, in un periodo di estrema paura, con il Coronavirus che ha cambiato la nostra vita quotidiana, vogliamo essere un sicuro punto di riferimento per chi vuole avere un approccio chiaro e dinamico con il mondo sanitario». • Giuseppe.spatola@bresciaoggi.it

Giuseppe Spatola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1