CHIUDI
CHIUDI

30.06.2019

Turismo, la città diversifica con nuovi B&B

Il render dell’esterno del B&B che nascerà in via 25 Aprile con appartamenti di varia metraturaCome sarà il cortile interno della struttura ricettiva che aprirà definitivamente ad ottobre
Il render dell’esterno del B&B che nascerà in via 25 Aprile con appartamenti di varia metraturaCome sarà il cortile interno della struttura ricettiva che aprirà definitivamente ad ottobre

Si diversificano le tipologie di accoglienza a Brescia: B&B, alberghi, appartamenti, un fenomeno connesso con la crescita dei turisti e con il moltiplicarsi delle iniziative in città. L’offerta ricettiva sta insomma vivendo una sorta di escalation, benchè le associazioni degli albergatori mettano in guardia dal sovradimensionamento. Non perdono occasione per ricordare i numeri tutt’altro che confortanti della percentuale di occupazione di camere, statistica nella quale Brescia è all’ultimo posto dei capoluoghi di provincia italiani. Insomma, sono preoccupati, anche se c’è chi sostiene la tesi che una più ampia offerta in realtà finisce con spalmare i benefici sull’intera categoria. E’ RECENTE il via libera del Comune alla trasformazione dell’ex Genio civile di piazzale Cremona in un albergo low cost della catena francese B&B Hotels. Mentre nel giro di un anno apriranno strutture ricettive al Club Azzurri in via Garzetta e in via San Martino della Battaglia in centro storico. Da non dimenticare poi lo sbarco della catena Hilton in viale Europa nell’immobile fino ad un paio di anni fa contrassegnato dal marchio Una Hotel. All’orizzonte però ci sono altre due novità di assoluto rilievo. Molto legate alla fruizione del centro storico e del sistema museale e artistico cittadino. Il progetto di trasformare in un B&B palazzo Maggi Gambara accanto al Capitolium pare imminente. La Loggia vorrebbe partire con i lavori entro la fine dell’anno. Intanto trasferirà la proprietà del palazzo alla Fondazione Brescia Musei che si occuperà dell’immobile dandolo in gestione a qualche operatore. L’altra novità sarà Madalì suite and apparmants, che la società proprietaria dell’hotel Vittoria aprirà a ottobre in via 25 Aprile. Frutto della ristrutturazione di un edificio dismesso difronte al carcere di Canton Mombello e alle mura venete. Una posizione, che se non può essere centrale come palazzo Maggi Gambara è indubbiamente strategica, a meno di un chilometro da Santa Giulia e dai siti archeologici. Si tratta di cinque appartamenti (un trilocale, due bilocali e due monolocali) e di una camera. Gli alloggi ruotano attorno ad un cortile con una vasca per l’idromassaggio. Della ristrutturazione si è occupato lo studio di architettura «Spazio», una evoluzione nella professione del pool di giovani architetti che diede vita all’associazione «Brescia Nuova». «Per il B&B Madalì il nostro compito - spiega l’architetto Jacopo Tassoni di Spazio, descrivendo a grandi linee l’intervento in via 25 Aprile - è stato quello di pensare gli spazi esterni, dando una veste ospitale ed elegante alla struttura. Le luci puntiformi si combinano con lame di luce a led, che contribuiscono ad esaltare il carattere delle facciate. I basamenti scuri, le fioriere in acciaio corten e la recinzione basculante in acciaio traforato creano un primo ambiente esterno di accoglienza per entrambi gli ingressi. Proseguendo all'interno della struttura si scopre un piccolo spazio esterno dal grande valore: un garden relax servito da vasca idromassaggio e comode sedute all'aperto. Uno spazio outdoor nel quale si può godere del comfort e dell'eleganza del B&B Madalì. Il nostro lavoro è stato di trasformare uno spazio vetusto e dal basso valore, in un ambiente rilassante e gradevole, attraverso un'attenta selezione e disposizione degli arredi, dei punti luce, delle zone erbose e dei percorsi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Eugenio Barboglio
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1