CHIUDI
CHIUDI

22.11.2019

Un dramma in Maddalena: c’è un corpo carbonizzato

Il sopralluogo della polizia in Maddalena SERVIZIO FOTOLIVE/Filippo Venezia
Il sopralluogo della polizia in Maddalena SERVIZIO FOTOLIVE/Filippo Venezia

Quando i sanitari sono arrivati era ancora in vita, ma le sue condizioni erano disperate e dopo pochi minuti è deceduto. Ha scelto un modo drammatico per togliersi la vita il sessantenne bresciano trovato carbonizzato ieri in tarda mattina in Maddalena. Secondo quanto ricostruito dagli uomini della polizia di Stato il 60enne trovato senza vita poco lontano dalla sua automobile una volta raggiunta la Maddalena è sceso dal suo suv e si sarebbe cosparso con del liquido infiammabile prima di darsi fuoco. A vederlo avvolto dalle fiamme è stato un runner che ha immediatamente raggiunto un vicino locale pubblico e avvertito il 112. Quando i soccorritori hanno raggiunto il tredicesimo tornate, il 60enne era ancora vivo ma tutti i tentativi di salvargli la vita sono stati inutili. Sul posto è arrivata anche la Scientifica della polizia per provare a dare una spiegazione al fatto. E quello che inizialmente è apparso come un giallo, con il passare delle ore si è invece palesato come un gesto estremo dettato da gravi motivi economici. Così pensano gli inquirenti che nell’autovettura del 60enne hanno trovato parecchie conferme a questa drammatica ipotesi. L’uomo avrebbe spiegato il suo gesto in una lettera scritta alla moglie. Il 60enne sarebbe stato strozzato dai debiti, alcuni anche con lo Stato. In auto infatti gli inquirenti hanno trovato alcune cartelle esattoriali. L’automobile utilizzata per raggiungere la Maddalena sarebbe inoltre stata «pignorata» per circa 40mila euro. La situazione insostenibile lo avrebbe spinto a chiedere qualche prestito a chi poi quel denaro lo avrebbe rivoluto indietro con tanto di importanti interessi. Per il 60enne la situazione si sarebbe quindi fatta insostenibile portandolo a maturare l’idea di farla finita. Un progetto purtroppo messo in atto ieri mattina. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1