CHIUDI
CHIUDI

08.12.2019

«V.V.B Per la Vita» allo sprint
Ma a Brescia è già un successo

Comunque vada, sarà un successo, diceva un vecchio adagio. E per Brescia la seconda edizione di «V.V.B. Per la Vita» andrà in archivio oggi come un successo: i bresciani, anche in questa occasione, non hanno perso tempo per rendersi protagonisti della sfida della generosità, e si preparano a vincere nuovamente. Al termine di due settimane va così a terminare la maratona benefica promossa dal Gruppo Athesis con le sue tre testate, Bresciaggi, Arena di Verona e Giornale di Vicenza. Queste dunque sono le ultime ore per accogliere un nuovo pizzico di generosità da parte dei bresciani, chiamati all’ultimo sforzo in quella che è la sfida benefica più importante in provincia in questo momento; fino alla mezzanotte si potrà ancora dare il proprio contributo alla cinque associazioni scelte come destinatari dell’iniziativa benefica: manca poco e quindi bisogna fare il passo decisivo per provare a lasciare il segno e dimostrare ancora una volta di che pasta sono fatti i bresciani. Tocca infatti alla gente, adesso: nella prima parte dell’iniziativa era stato dato spazio a quelle realtà che con le loro inserzioni pubblicitarie avevano sposato la causa del nostro gruppo, e la raccolta in questo senso aveva portato 11.000 euro. Un primo importantissimo traguardo che è stato raggiunto e che testimonia del gran cuore di città a provincia; ma adesso le donazioni ovviamente non si fermano, e sono rivolte ai cinque volti del mondo del volontariato bresciano che il nostro gruppo ha scelto di sostenere. I NOMI delle associazioni che beneficeranno delle donazioni vanno ancora una volta sottolineati: Diabete Brescia, che si occupa di sostenere ed aiutare le persone affette dalla malattia; Donna per Donna di Desenzano che si pone come obiettivo quello di aiutare chi ha subìto un intervento per tumore al seno; l’associazione Altravoce di Darfo Boario Terme, che attraverso la Musicoterapia orchestrale permette ai ragazzi con disabilità mentale o fisica di entrare in relazione con gli altri; Mami Voice di Brescia che ha messo a punto un «sistema» che permette di far sentire ai bambini nati prematuri - durante la loro permanenza in incubatrice - la voce registrata della mamma; e infine il Gruppo volontariato Primavera di Mairano che si occupa non solo di anziani ma anche della distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie meno abbienti del paese. A loro sarà rivolto il contributo che i nostri lettori decideranno di devolvere, un contributo che sarà poi consegnato durante una cerimonia ufficiale. LA MARATONA benefica vede in prima linea c’è il Gruppo Athesis, in campo con la sua concessionaria di pubblicità Publiadige (030-2911211) mentre per una corretta gestione delle donazioni il Gruppo ha stretto una collaborazione con la Fondazione della Comunità Veronese, che riceverà i fondi donati e li erogherà alle associazioni. Per il versamento si può effettuare un bonifico a favore della Comunità Veronese: IT85X050341171100000006210 il codice Iban indicando la causale «Liberalità per progetto» con il nome dell’associazione scelta. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1