CHIUDI
CHIUDI

01.10.2020 Tags: Brescia

Villette e palazzine
crescono intorno
alla Poliambulanza

Il mini-quartiere residenziale a poca distanza dalla PoliambulanzaIl render dell’insediamento di dodici ville attualmente in costruzione in via del Carso
Il mini-quartiere residenziale a poca distanza dalla PoliambulanzaIl render dell’insediamento di dodici ville attualmente in costruzione in via del Carso

Di gru in città non se ne sono viste per parecchi anni. Anche adesso non sono molte, non è il paesaggio urbano di Shanghai, Brescia, con cantieri attivi ad ogni angolo. Ma a parte le operazioni pubbliche, tipo Oltre la strada a Porta Milano con obiettivi rigenerativi di un intero quartiere, anche nel settore privato si sta muovendo qualcosa. Operazioni immobiliari partite prima dello scatenarsi dell’epidemia, e che testimoniavano appunto una ripresina che c’è da augurarsi il Covid non torni a frenare. IN PARTICOLARE, si sta lavorando alacremente nei pressi degli ospedali, un fatto che forse ha a che fare con una domanda di residenza che non perde di vista la sicurezza nel campo della salute. Si pensi a via Montini a Mompiano dove stanno spuntando piccoli condomini e villette di cui su queste colonne abbiamo già scritto. Un insediamento che non è lontano dall’ospedale Civile. Anche a sud nei pressi della Poliambulanza stanno nascendo nuove costruzioni. Questo quadrante cittadino è interessato da una certa vivacità immobiliare. Un piccolo quartiere residenziale tra via Bissolati e via del Carso. Un secondo intervento di rilievo dopo quello più a nord, sempre su via del Carso, alle spalle dell’auditorium del liceo Leonardo. Che potrebbe diventare più grande di come è ora. Il progetto (l’impresa Girelli spa) era di 4 palazzine, per ora se ne è costruita una e un’altra sta crescendo su progetto dell’architetto Cantarelli. Dello stesso impresario, assieme alla Tonelli spa di Chiari, è anche le due palazzine che sposano commerciale al piano terra, e residenziale e direzionale ai cinque piani superiori: cantiere aperto all’angolo tra via Laura Bianchini e via Bissolati. Un progetto dello studio B+MA. Nuovi appartamenti e nuovi negozi insomma, a poche decine di metri dall’ingresso della Poliambulanza. È al palo invece la lottizzazione programmata nei pressi della rotonda tra via Duca degli Abruzzi e via Balestrieri. Tutto residenziale è invece il quartierino in corso di costruzione alle spalle della pasticceria Piccinelli e dell’attiguo supermercato: 12 «ville urbane» per complessive 24 unità abitative. Appartamenti, giardini e terrazze indipendenti: un’operazione della società San Giuseppe da Leonessa, guidata da Renzo Bernardi, club deal promosso da alcuni investitori con la regia della Antea Immobiliare che rilancia la lottizzazione realizzata qualche anno fa, solo parzialmente, sul fronte strada di via Duca degli Abruzzi, dalla Gaburri spa. SI TRATTA di trilocali al piano terra con accesso da porticato e affaccio su giardino privato di circa 100 metri quadrati. E di quadrilocali al primo piano con scala ed accesso privati attraverso un giardino di circa 50 mq. Ci sono grandi vetrate e terrazze pertinenziali. I progetti sono stati firmati dall’architetto Gian Marco Volpi e dallo studio Loda-Cartella-Dri. L’investimento è di circa 10 milioni, con una previsione di ricavo di tre. Ad oggi - fa sapere l’immobiliare Antea - il mercato sta rispondendo bene, oltre le aspettative. Con una uscita dal periodo di lockdown all’insegna di una accelerezione dell’interesse. Un interesse che evidentemente hanno intuito gli operatori del settore, che stanno investendo nell’area. Un’area che presenta, peraltro, il vantaggio di essere servita dalla metropolitana. E tra la stazione Poliambulanza e l’ingresso dell’ospedale c’è un altro cantiere: quello dei nuovi parcheggi dell’ospedale che costeggeranno la pedonale che lo collega alla metro. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Eugenio Barboglio
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1