CHIUDI
CHIUDI

21.04.2019

Arrembaggio a Montisola nel nome di Christo

L’effetto Christo è «infinito»
L’effetto Christo è «infinito»

L’ondata di turisti attesa per Pasqua e Pasquetta sul Sebino potrebbe non scemare sino al primo maggio. Un lungo ponte che nei mesi scorsi è stato preceduto, con largo anticipo sui tempi consueti, da massicci flussi di arrivi. Dappertutto, adesso, si vedono giovani e famiglie a passeggio con zaini in spalla, comitive in bicicletta, sciami di motociclisti e lunghe colonne di auto e camper. Uno dei luoghi più affollati in riva al lago è il luna park che immancabilmente approda a Iseo nel periodo pasquale e sempre porta con sé profumo di corteggiamenti e spensieratezza. Spiagge e spiaggette con annesso chiosco sono state ripulite e, col sole, stanno accogliendo i primi patiti della tintarella. Tutti aperti i campeggi lungo la riviera bresciana. «Abbiamo anche parecchi stranieri, tedeschi e austriaci soprattutto- evidenzia Fabio Volpi, direttore del campeggio e del lido di Sassabanek-. I segnali che ci arrivano per la stagione estiva sono molto positivi». Negli alberghi si sta andando verso il tutto esaurito. Agriturismi, bed&breakfast e case vacanze, invece, hanno già fatto il pieno. Non un posto libero è rimasto a tavola a Clusane, la capitale del gusto sebina, ma anche i locali che fanno ristorazione da Paratico a Zone sono al completo. «Tutto prenotato da circa un mese: a Pasqua e persino il lunedì dell’Angelo- assicura Mattia Marini, vicepresidente dell’Otc, l’associazione che raggruppa gli operatori turistici clusanesi-. C’è un bel movimento. Se interesserà anche il 25 aprile e durerà sino al primo maggio potrebbe dipendere dal bel tempo». Meteo a parte, perdura da queste parti l’effetto Christo. Molti turisti confermano di aver scelto il lago d’Iseo per conoscere di persona i luoghi in cui l’opera «The floating piers» è stata installata. Montisola è la mèta obbligata di questo genere di visitatori. «Già nelle domeniche dei mesi scorsi siamo stati presi d’assalto da una moltitudine di gitanti- osserva Guglielmo Novali, assessore di Montisola al Turismo-. A Pasqua, Pasquetta, 25 aprile e primo maggio ci aspettiamo nuove code ai traghetti. Domenica 28 aprile, per di più, organizziamo una caccia al tesoro a squadre alla scoperta dei luoghi meno conosciuti dell’isola. Al momento, purtroppo, abbiamo la disponibilità di soli 455 posti letto, fra case vacanze, foresterie, b&b, alberghi e residence». Superlavoro in vista, dunque, per i battelli della Navigazione lago d’Iseo. Stessa cosa si può dire del «Treno dei sapori» (prenotazioni allo 0306854201): a Pasqua, Pasquetta, il 25, il 26, il 27 e il 28 aprile ha in programma corse che, con partenza da Iseo alle 10, daranno la possibilità ai passeggeri di gustare i prodotti tipici della zona, accompagnati dai vini della Franciacorta, e di far visita guidata alla Madonna della Neve di Pisogne, al castello di Bornato e al borgo antico San Vitale di Borgonato. Visite gratuite ha promosso invece l’ente gestore della riserva naturale delle Torbiere sebine. Il punto di ritrovo è fissato in località Fontanì, a Provaglio d’Iseo, nei seguenti orari: 9, 10, 11 e 12 al mattino e 14, 15, 16 e 17 al pomeriggio nei giorni di Pasquetta, 25 aprile e primo maggio. Sul lungolago di Paratico, oggi e domani è in cartellone il mercatino dell’antiquariato e dell’hobbistica. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giuseppe Zani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1