CHIUDI
CHIUDI

16.06.2019

I frutti dell’agricoltura sociale

La produzione : ortaggi e frutta
La produzione : ortaggi e frutta

È già tempo di buoni frutti a Bedizzole per il progetto «Co-produciamo agricoltura sociale», promosso dalla cooperativa di solidarietà Approdo col sostegno della Fondazione Comunità Bresciana. Avviata lo scorso settembre, l’iniziativa offre occasione di socialità a una ventina di persone con disabilità, favorendo il sollievo alle loro famiglie, attraverso la pratica dell’agricoltura sociale. «Tutto è partito dalla generosa donazione, da parte di una cittadina, di un terreno situato in località Pontenove - racconta Simone Meini -. Poi è venuto l’interesse a mettere in sinergia alcuni enti e organizzazioni del territorio (dal Comune alla di Bedizzole alla cooperativa di solidarietà sociale La Rondine alle associazioni Alternative e NeaTerra) e così è nato il progetto. La cura per la terra e il paesaggio, il contatto diretto con la natura, la promozione della biodiversità, sono i temi che han orientato ‘Co-produciamo agricoltura sociale’, attività che dallo scorso settembre vede coinvolti nella realizzazione di lavori agricoli ragazzi e ragazze con disabilità affiancati da operatori e educatrici». Ma la valorizzazione delle diversità non si è limitata solo alla produzione in campo: anche le attività collaterali e la progettazione dei due eventi previsti dal progetto sono stati infatti coprodotti da utenti e operatori i quali, dallo scorso gennaio, han condiviso desideri, punti di vista e modalità con cui realizzare gli appuntamenti. Proprio ieri alla nella sede della cooperativa Approdo, in via Caselle 3/v, si è tenuta la Festa del raccolto, un happening su invito durante il quale i protagonisti hnno raccontato la loro esperienza in campo, anche grazie agli scatti della fotografa Laura Gatta. L’aperitivo è stato realizzato davvero a «kilometri zero», con i prodotti coltivati al campo: fragole, ciliegie e altri piccoli frutti, ravanelli, piselli, zucchine e verdure di stagione, il tutto puntualmente abbinato ad altri prodotti del territorio. Una seconda iniziativa è già programmata per settembre e sarà aperta al pubblico: ci saranno un convegno di approfondimento del tema dell’agricoltura sociale e un momento conviviale all’aria aperta i cui dettagli saranno svelati a breve. •

Flavio Marcolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1