CHIUDI
CHIUDI

28.07.2019

La lunga serie di «fuochi» nel triangolo tra Bedizzole Montichiari e Calcinato

La coltre di fumo ieri mattina sulla Green Up di Bedizzole
La coltre di fumo ieri mattina sulla Green Up di Bedizzole

Qualcuno l'ha definita la «terra dei fuochi del Nord». Sta di fatto che gli incendi nelle discariche sono sin troppo frequenti nel triangolo fra Bedizzole, Montichiari e Calcinato, ponendo interrogativi sulla sicurezza. L'incendio di ieri mattina alla Green Up è il quarto in tre anni sullo stesso impianto (anche se è cambiata la società che lo gestisce). Il primo fuoco in quella che si chiamava Faeco si era acceso il 17 marzo 2017, il secondo incendio è divampato il 24 maggio dello stesso anno, il terzo sei giorni più tardi. ANCHE A CALCINATO si registrano precedenti analoghi in tempi abbastanza recenti. In questo Comune il 16 marzo 2017 le fiamme erano divampate alla Specialrifiuti di Calcinatello, un impianto che si occupa di trattare rifiuti solidi urbani, ma anche quelli speciali e pericolosi. A Montichiari, il 15 luglio, è stata data alle fiamme un'utilitaria di fronte l'ingresso della discarica Edilquattro e con l’auto era bruciato un cumulo di rifiuti pericolosi abbandonati illegalmente all’esterno del sito. Sempre a Montichiari, di recente i carabinieri hanno sanzionato sia la discarica Ecoeternit che la Edilquattro. Nel primo caso, l’amianto era rimasto esposto temporaneamente senza alcuna protezione. Nel secondo caso si erano sollevate polveri di acciaieria, finendo su alcune abitazioni di Vighizzolo. SUL TERRITORIO, resta alta l’attenzione dei sindaci: «Sia dopo gli ultimi incendi, sia in seguito al sopralluogo della commissione bicamerale Ecomafie - ricorda il sindaco di Bedizzole Giovanni Cottini - era stato chiesto di ripristinare le telecamere. Ma risulta che non sia stato fatto». Anche Nicoletta Maestri, sindaco di Calcinato, chiede attenzione: «Dalle prime verifiche, gli enti di controllo hanno confermato che non emergono per i cittadini. Nonostante ciò manterremo costante il controllo e contatto con gli enti al fine di monitorare la situazione».

V.MOR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1