mediaUrl = "https://www.bresciaoggi.it/gfx/";
CHIUDI
CHIUDI

09.06.2019

Non ce l’ha fatta l’anziano investito sulle strisce

Quando è stato soccorso le condizioni non sembravano così gravi da mettere in pericolo la sua vita. Invece a meno di 24 ore dall’incidente, Diomiro Ferrari è morto ieri mattina nel reparto di rianimazione del Civile di Brescia. L’88enne residente a Erbusco era stato investito venerdì mattina sulle strisce pedonali in via Costa allo Zocco. Stando alla prima ricostruzione della Polizia stradale intervenuta per i rilievi, l’anziano spingeva una carriola piena di sfalci di verde che avrebbe voluto smaltire nella vicina isola ecologica. MENTRE ATTRAVERSAVA la strada è stato investito da una Renault Cliò condotta da un 50enne residente a Erbusco che forse a causa di un momento di distrazione o per l’abbaglio del sole, non ha scorto la sagoma dell’anziano. L’utilitaria procedeva a velocità moderata anche perché in corrispondenza del passaggio pedonale c’è un dissuasore. Per effetto dell’impatto tuttavia Diomiro Ferrari è stato scaraventato sull’asfalto. L’automobilista ha subito allertato il 112. Sul luogo dell’incidente è stata inviata autoambulanza della Croce Rossa. Diomiro Ferrari era cosciente ed ha risposto alle domande dei soccorritori lamentando dei dolori alla schiena. Una volta stabilizzate le condizioni, l’anziano è stato trasferito all’ospedale Civile dove gli è stata diagnosticata la frattura del bacino e delle contusioni. I sanitari, alla luce dell’età avanzata del ferito, si sono riservati la prognosi a titolo precauzionale. Purtroppo il quadro clinico dell’88enne con il trascorrere delle ore è progressivamente peggiorato e, nonostante il prodigarsi dei medici ieri mattina è sopraggiunto il decesso. Diomiro Ferrari abitava a pochi metri dalla strada teatro della tragedia: lascia due figli, i nipoti e i pronipoti. La vittima era conosciuta e stimata in paese. Godeva di ottima salute, tanto da continuare a prendersi cura del giardino e dell’orto di casa. In attesa che vengano completati gli accertamenti medico legali non è stata ancora fissata la data dei funerali. Il nulla osta alla sepoltura dovrebbe tuttavia arrivare già nelle prossime ore. •

N.P.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1