CHIUDI
CHIUDI

09.08.2020

Bollette pazze Il conguaglio del ciclo idrico è più vicino

Uno spiraglio di luce per le bollette del ciclo idrico mai così salate di Padenghe: Acque Bresciane, annuncia i primi aggiustamenti già da questo mese, ma soprattutto, per inizio del 2021, «un conguaglio a favore degli utenti più caricati da una bollettazione importante». A febbraio scorso si era scatenata una piccola rivolta per via di importi rincarati del 50 per cento ma anche del doppio rispetto al solito. In questi giorni sul tema è stato convocato un tavolo tecnico: all’incontro hanno partecipato il sindaco Albino Zuliani e il capogruppo di maggioranza Giorgio Ziletti in rappresentanza del Comune, Mauro Moretti e Giulio Gottardo della minoranza di «Padenghe oggi e domani», il vicedirettore Mario Giacomelli e la referente dell’Ufficio clienti Claudia Rivetti per Acque Bresciane. Visto il periodo, non si è parlato solo di bollette e tariffe: «Pur avendo tutte le spiagge balneabili - spiega il sindaco Zuliani - il tavolo tecnico ha affrontato anche i recenti episodi d’inquinamento segnalati dagli organi di stampa, e abbiamo chiesto ad Acque Bresciane un surplus di controllo. Le indagini consisteranno in puntuali prelievi lungo il vaso Rì: in questo modo potremo chiarire una volta per tutte la causa dell’inquinamento rilevato negli ultimi anni al porto, che non è detto abbia origine nel nostro Comune». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1