CHIUDI
CHIUDI

18.09.2020 Tags: Desenzano del Garda

Catullo e Laini, un «jackpot» per rifare tutto

La scuola media Catullo si trasferirà: il vecchio edificio è da demolireLa primaria Laini: avrà una nuova sede sull’area dell’attuale Catullo
La scuola media Catullo si trasferirà: il vecchio edificio è da demolireLa primaria Laini: avrà una nuova sede sull’area dell’attuale Catullo

Forse per scaramanzia, in municipio aspettano ancora a stappare la bottiglia, in attesa delle ultime verifiche. Ma carta canta, e tra i 19 progetti di edilizia scolastica finanziati dalla Regione c’è anche la nuova scuola media Catullo di Desenzano, una partita da 7 milioni di euro che prevede, come secondo step, anche il rifacimento delle elementari Laini: due scuole al prezzo di una, sarebbe un bel colpo. Lo rivela proprio il Pirellone in una breve nota: con il Decreto ministeriale numero 71, firmato da Lucia Azzolina, il Governo stanzierà 320 milioni di euro, di cui la Regione Lombardia ne dirotterà 4,9 al Comune di Desenzano, che dovrà cofinanziare il progetto (che in tutto ne vale 7) con altri 2,1 milioni, probabilmente con un mutuo. IL NUOVO EDIFICIO, ricordiamo, andrà accogliere i circa 500 studenti (in 20 classi) dell’attuale Catullo di via Pace e sorgerà nell’area di proprietà comunale alle spalle del Tre Stelle e del Parco del Laghetto. La scuola sarà edificata su un terreno di circa 7.500 metri quadrati, occupando una superficie totale di 4.100 mq, con due corpi di fabbrica da 1.120 mq ciascuno (e due piani), con una trentina di aule e laboratori, auditorium e mensa da 650 mq, palestra, spogliatoi e tribune da 1.050 mq. Ma è solo il primo tassello di un piano quinquennale per le scuole della zona: l’attuale sede della Catullo verrà abbattuta, e al suo posto verrà costruita una struttura ex novo per ospitare le scuole elementari Laini oggi in via Michelangelo, edificio questo che una volta svuotato sarà invece venduto, ricavando i soldi per la nuova primaria. LO SPOSTAMENTO delle Catullo (con abbattimento dell’edificio originale) è una soluzione obbligata a seguito della relazione sulla tenuta sismica: ristrutturando, non sarebbe comunque possibile raggiungere i valori minimi dell’indice di sicurezza previsti dalla norma. In tutto, riferisce il Pirellone, sono 19 i progetti lombardi che verranno finanziati dal Ministero dell’Istruzione: di questi, 8 sono interventi da realizzare a cura dei Comuni (come Desenzano) e altri 11 interventi coordinati dall’Amministrazione provinciali. •

Alessandro Gatta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1