«Con il taglio delle Frecce si penalizza un territorio»

La manifestazione ieri mattina del militanti di Fratelli d’Italia
La manifestazione ieri mattina del militanti di Fratelli d’Italia

Anche il Circolo di Desenzano di Fratelli d’Italia, capitanato dall’assessore allo sviluppo economico Pietro Avanzi, protesta contro il taglio delle frecce operato da Trenitalia sulla direttrice Milano-Venezia. Ieri mattina c’è stato un breve sit-in dei militanti nel piazzale della stazione. «Il servizio è insufficiente e penalizza i pendolari oltre che la potenzialità turistica del territorio - ha spiegato Pietro Avanzi -. Attualmente Trenitalia ha ridotto drasticamente l’offerta di viaggio mantenendo attive soltanto 6 corse giornaliere, insufficienti visto che da Desenzano si muovono migliaia di persone per ragioni di studio o lavoro. Chiediamo loro di sanare al più presto questa situazione, personalmente mi metterò in contatto con i livelli regionali e nazionali del partito per promuovere le necessarie azioni politiche verso la gestione di Trenitalia». «La stazione di Desenzano è un servizio pubblico fondamentale anche per i Comuni limitrofi - ha dichiarato Federica Maruti presidente del circolo di Moniga -. La stagione estiva è alle porte, lo stabile è stato modernizzato e adesso è necessario ripotenziare il servizio». •

S.AV.