CHIUDI
CHIUDI

13.11.2019

Giornata di picchetti al magazzino Penny Lo sciopero continua

Un momento dei piccchetti di ieri davanti al magazzino di  Desenzano
Un momento dei piccchetti di ieri davanti al magazzino di Desenzano

È ripresa ieri mattina all’alba la mobilitazione dei SiCobas al magazzino Penny Market di Desenzano: il sindacato contesta il licenziamento di 11 lavoratori della Servizi Associati, accusati di «sabotaggio» dalla cooperativa che gestisce il polo logistico di via Oglio per conto della nota multinazionale tedesca della grande distribuzione. LO SCIOPERO ha preso il via alle 5 del mattino e ieri sera col buio continuava ancora: per tutto il giorno sarebbe stato impedito a parte dei camion, carichi di merce, di entrare e uscire dal magazzino. Inevitabile qualche attimo di bassa tensione, ma la situazione è costantemente monitorata dalle forze dell’ordine. A nulla sono serviti i due incontri organizzati in Prefettura, nel tentativo di risolvere la questione: «Non siamo disposti a richiedere un incontro al prefetto - spiega Laura Raffelli dei SiCobas - se questo è subordinato all’interruzione dello stato di agitazione. Questi 11 licenziamenti, senza nemmeno una lettera di contestazione, per noi sono una cosa troppo grave: dunque la mobilitazione continuerà. Vogliamo sottolineare che, secondo noi, c’è stata una gestione anomala della situazione, anche rispetto ad altre vertenze simili in provincia di Brescia». A sostegno dei picchetti di ieri sono arrivati iscritti SiCobas da Milano e del Collettivo gardesano autonomo. •

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1