CHIUDI
CHIUDI

09.08.2019

Maltrattamenti in famiglia arrestato turista a Rivoltella

La Polizia di Stato
La Polizia di Stato

Era ufficialmente un ricercato solo da poche ore: su di lui pendeva un’ordinanza di custodia emessa martedì dal Tribunale di Bolzano per una brutta storia di maltrattamenti in famiglia. Neanche il tempo di rendersene conto, e l’avevano già arrestato: beccato dagli agenti del Commissariato di Polizia di Desenzano in un residence di Rivoltella, dove si trovava in vacanza. Si tratta di un 40enne, subito trasferito in carcere a Canton Mombello, a disposizione del magistrato. È forse il più significativo, ma solo uno dei numerosi interventi del Commissariato negli ultimi giorni, preludio di una lunga serie di controlli del territorio che verranno intensificati in avvicinamento al Ferragosto. Uomini e mezzi della Polizia di Stato sono stati visti in azione sulle strade, nei luoghi più frequentati e nelle zone maggiormente «attenzionate» dalla criminalità: in pochi giorni sono stati controllati 84 automezzi e identificate 203 persone. Nell’ambito dei controlli stradali, denunciata una cittadina rumena trovata in possesso di falso attestato di revisione dell’auto di cui era alla guida. Non da meno i controlli negli esercizi commerciali e nelle zone sensibili. In stazione è stato intercettato e indagato un marocchino di 27 anni, trovato in possesso di un coltello a serramanico di notevoli dimensioni: era già stato espulso dall’Italia il 10 giugno scorso. Altri tre stranieri sono stati deferiti all’autorità giudiziaria perché irregolari sul territorio nazionale: un albanese di 18 anni, un marocchino di 23 e un gambiano di 29. •

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1