CHIUDI
CHIUDI

15.10.2019

Passeggiata da ricostruire Tre giornate di chiusura per le analisi geotecniche

La passeggiata dalla Maratona: partono i rilievi per la ricostruzione
La passeggiata dalla Maratona: partono i rilievi per la ricostruzione

È davvero questione di ore, probabilmente già da stamattina, per vedere all’opera tecnici e operai della Geodrill srl chiamati ai primi rilievi geotecnici per la progettazione esecutiva del sostanzioso restyling della passeggiata a lago di Desenzano, danneggiata dalla burrasca del 5 maggio. Il primo lotto dei lavori di ricostruzione costerà un milione e mezzo di euro: dalla Maratona arriverà alla darsena Lepanto, dove la camminata inevitabilmente s’interrompe. «NON SARÀ una passeggiata, ma un vero lungolago - anticipa però il sindaco Guido Malinverno, che annuncia a breve una presentazione più dettagliata del progetto - perché è questo quello che si merita la nostra città. Potremmo allargarci fino a 5 o 6 metri verso il lago: ma non posso dire altro perché stiamo lavorando alla progettazione con l’Autorità di Bacino, la Provincia e la Soprintendenza». Intanto qualcosa si muove: rilievi e sondaggi in realtà erano attesi già da ieri, come da ordinanza firmata dal vicecomandante della Polizia Locale, Gianfranca Bravo. Nel testo si annuncia la chiusura della passeggiata, appunto dal tratto dalla Maratona fino alla Lepanto, fino alle 18 di venerdì, «per consentire i lavori dei sondaggi geotecnici». Per lo stesso motivo verrà istituito anche un divieto di sosta, con rimozione forzata, nel parcheggio delle moto adiacente al camminamento vista lago. LA RICOSTRUZIONE è stata discussa di recente anche in consiglio comunale: sono due gli stralci del progetto, per un totale di 3 milioni, che dalla Maratona arriveranno fino a Rivoltella. L’intento è di riparare le parti danneggiate dal maltempo della scorsa primavera, e attuare una riqualificazione di tutta la tratta. L’opera verrà finanziata in parte dal Comune e in parte da Regione e Autorità di Bacino. Il primo stralcio partirà a breve, il secondo si vedrà. Nel mezzo c’è ancora da attraversare la Lepanto: ad oggi nessuna notizia ufficiale, ma solo ipotesi, su eventuali passaggi in mezzo o dietro alla darsena. Ma il nodo dovrà essere sciolto entro fine anno: il 31 dicembre infatti scade la concessione alla nautica privata.

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1