CHIUDI
CHIUDI

18.01.2020

«Per il Tar è incompatibile» Fuoco sull’assessore Cerini

Non si placano le polemiche politiche sulla presunta incompatibilità dell’assessore comunale al Turismo di Desenzano del Garda Francesca Cerini: il Tribunale amministrativo regionale, nell’accogliere il ricorso presentato da Pierfrancesco De Simone, proprietario di una casa vacanze a Rivoltella, ha riconosciuto un conflitto d’interessi nella figura di Francesca Cerini, in quanto albergatrice. E, dopo le dimissioni invocate a gran voce dal Partito Democratico, anche il Movimento 5 Stelle chiede che l’assessore faccia un passo indietro. «Il giudizio del Tar - sottolineano i pentastellati - crea di fatto un precedente dai risvolti inquietanti e rischia di depotenziare fortemente le possibilità di manovra di un assessorato così importante per Desenzano. Ogni volta che qualcuno si sentirà privato di propri diritti, o ingiustamente vessato in ambito turistico, potrà ricorrere facendo leva su questo precedente e sulla situazione oggettiva evidenziata» dai giudici amministrativi, «rischiando di volta in volta di invalidare delibere con le conseguenze economiche e amministrative che questo comporta. Ci chiediamo - sottolineano ancora i 5 Stelle - se valga la pena mantenere questa situazione di incertezza, o se non sia più utile consentire all’assessore di occuparsi serenamente di turismo e delle proprie attività, senza dover sottostare al ruolo in Giunta, lasciando spazio a una figura che non abbia interessi economici diretti in questo settore». Il sindaco Guido Malinverno, ribadisce piena fiducia al suo assessore. «Non posso che rinnovare i ringraziamenti per il proficuo lavoro che Francesca Cerini svolge e svolgerà fino a fine mandato, con il solo obiettivo del bene comune e del pubblico interesse», sottolinea. Nella sentenza, va ricordato, il Tribunale amministrativo regionale ha abrogato la delibera del novembre 2018 con cui il Comune aveva aumentato la tariffa dell’imposta di soggiorno solo per le case vacanze, innescando quindi reazioni e poi il ricorso. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1