CHIUDI
CHIUDI

19.10.2019

Porte aperte all’Idroscalo Due giorni per riscoprire la storia dell’Aeronautica

Gli hangar dell’Idroscalo, luogo storico dell’Aeronautica mondiale
Gli hangar dell’Idroscalo, luogo storico dell’Aeronautica mondiale

Visti i numeri da record, 4 mila visitatori a giugno in un weekend e 5 mila in occasione del volo delle Frecce tricolori, l’Idroscalo di Desenzano riapre le porte dei suoi hangar al pubblico in via del tutto eccezionale: visite libere a ingresso gratuito oggi dalle 9 alle 12.30 e poi ancora domani stessi orari e poi anche al pomeriggio dalle 14 alle 18, con la guida dei giovani studenti dell’istituto Bazoli-Polo a fare da ciceroni. GIÀ IERI e anche questa mattina sono ospiti dell’Idroscalo proprio le comitive di studenti delle scuole medie e superiori. Ma si attende anche un grande pubblico nelle due giornate di apertura straordinaria della storica base militare. Momento di approfondimento storico nel pomeriggio: alle 16 a palazzo Todeschini si terrà una conferenza dedicata alla storia dell’Aeronautica italiana: dal glorioso Reparto alta velocità, che dal 1927 al 1936 ebbe sede proprio all’Idroscalo di Desenzano, alle Frecce tricolori che proprio qui si sono fatte ammirare pochi giorni fa. Il tutto passando attraverso l’epopea del periodo d’oro dei record dell’Aermacchi con Maurizio Longoni, conservatore di Volandia a Malpensa, e con il maggiore Marco Zopitelli pilota istruttore VI stormo di Ghedi, che racconterà la sua decennale esperienza alla guida del veicolo Aermacchi Mb339Pan della Pattuglia acrobatica nazionale. DOMANI l’apertura è prevista per l’intera giornata. L’occasione è stata resa possibile grazie al patrocinio del Comune, alla disponibilità del VI Stormo dell’Aeronautica militare di Ghedi e all’impegno, anzi alla profonda passione, dell’Associazione Arma Aeronautica presieduta da Aurelio Tagliabue insieme al Comitato Idroscalo presieduto da Ermanno Tira, il cui scopo, oltre alla valorizzazione di questo sito storico, è quello di divulgare l’importanza e il valore della gloriosa storia del Reparto alta velocità della Regia Aeronautica. Un’epopea indimenticabile che negli anni ’30 scrisse pagine memorabili della storia dell’aviazione e che per Desenzano è patrimonio della memoria collettiva.

S.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1