CHIUDI
CHIUDI

13.08.2020

Due mesi folli:
quasi cancellati
i pernottamenti

La passerella da rifare sul lungolago di Gardone RivieraIniziati i lavori di rimozione dell’amianto dal tetto dell’ex alberghieroOrmai ultimati i lavori per la nuova sala polifunzionale nell’ex Casinò
La passerella da rifare sul lungolago di Gardone RivieraIniziati i lavori di rimozione dell’amianto dal tetto dell’ex alberghieroOrmai ultimati i lavori per la nuova sala polifunzionale nell’ex Casinò

Lavori intensi nei giorni che precedono il Ferragosto sulla passerella a lago di Fasano a Gardone Riviera. L’idea è di riaprire entro fine settimana almeno il primo pezzo del tracciato che giunge all’hotel Bellariva, prima di sospendere per qualche giorno i lavori iniziati alla fine del mese di luglio e che dovrebbero concludersi entro la fine di settembre. L’OPERA dell’Autorità di Bacino vale per un importo complessivo di 100 mila euro: consiste nel rifacimento completo della pavimentazione in legno (di bambù) e il riposizionamento dell’impianto di illuminazione pubblica. Il tracciato è stato gravemente danneggiato lo scorso anno in occasione della «lagheggiata» del 25 marzo. Dopo una soluzione provvisoria, ora si procede con il ripristino definitivo. Ma Gardone non ricorderà con piacere l’estate 2020. dati dell’imposta di soggiorno incassata nei mesi di giugno e luglio, rapportati con lo stesso periodo del 2019 sono infatti impietosi: si è passati da 80.624 euro e 87.472 euro ai 4.965 e 31.752 di quest’anno. Una differenza in meno del 94% in giugno e del 64% in luglio analizza il sindaco di Gardone Riviera Andrea Cipani, con il 92,5% in meno alla voce pernottamenti. Bagno di sangue che si spera possa arginarsi in questo mese di agosto e magari anche in settembre anche se, con la ripresa delle scuole, c’è poco da sperare nei turisti italiani. «Molti connazionali arrivano sul lago nel fine settimana, prenotando anche da Brescia per un paio di giorni al traino della riscoperta del Vittoriale». Per il resto però non c’è molto da stare allegri senza i turisti d’Oltralpe: «Situazione disastrosa - ammette senza tanti giri di parole il sindaco Cipani - Purtroppo le regole sul distanziamento sociale hanno contribuito anche all’annullamento di quasi tutti gli eventi del cartellone estivo, al netto dei mercatini e di qualche concerto musicale itinerante. Contiamo di iniziare a risollevarci con il prossimo autunno, quando verrà inaugurata la nuova sala polifunzionale all’ex Casinò». Nelle intenzioni degli amministratori è destinata ad ospitare eventi e manifestazioni, auditorium, centro convegni, insomma una struttura anch’essa di supporto ai servizi turistici. «La sala è pronta - afferma il sindaco Cipani - ma l’ultimo step degli arredi interni, gli impianti fonici (ordinati l’altro ieri) e la sistemazione delle aiuole esterne è slittato di un paio di mesi causa Covid». Sui titoli di coda della «città giardino», da segnalare l’inizio dei lavori di bonifica del vecchio edificio scolastico dell’istituto alberghiero Caterina de’ Medici. I lavori di sanificazione dell’immobile dell’importo di 250 mila euro, consistono nella rimozione della pavimentazione e delle pareti interne e dei tamponamenti esterni. Fine lavori prevista entro gennaio 2021. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luciano Scarpetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1