CHIUDI
CHIUDI

03.04.2020

Fare «squadra» contro la crisi

Il presidente Davide Pace
Il presidente Davide Pace

Avanzo di amministrazione libero da parte dei Comuni e riparametrazione della quota variabile della Tari. SONO LE PROPOSTE dei 9 sindaci dei Comuni dell’area del Parco alto Garda (Salò, Gardone, Toscolano Maderno, Gargnano, Tignale, Tremosine, Limone, Valvestino e Magasa) inviate al presidente nazionale Uncem (Unione nazionale comuni comunità enti montani) al termine della riunione in video conferenza. «Vista la difficile situazione che ci troviamo a vivere e a gestire con l’emergenza - spiega il presidente della Comunità e sindaco di Valvestino, Davide Pace - se fossero proposte alla presidenza del Consiglio dei ministri e attuate, potrebbero dare ossigeno alle nostre amministrazioni e di conseguenza alleggerire anche le famiglie e le imprese che sono nei nostri territori montani». Con l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione ad esempio si potrebbero coprire le spese correnti fisse e soprattutto le spese che serviranno per far ripartire i territori in maniera adeguata alla fine dell’emergenza: «Le amministrazioni locali - sottolinea Pace - avranno una grossa riduzione delle entrate legate ad alcuni tributi comunali come ad esempio l’imposta di soggiorno, tassa e canone occupazione suolo pubblico, i ricavi dei parcheggi a pagamento, le multe del Codice della strada, eccetera. Queste mancati introiti difficilmente potranno essere coperti da manovre governative». Per quanto riguarda la Tari, a causa delle mancata apertura degli alberghi, della chiusura di bar, ristoranti e dei siti produttivi, durante l’anno si verificherà un forte calo della parte variabile della tariffa, poiché è legata allo smaltimento dei rifiuti i quali avranno una produzione estremamente ridotta: «La proposta sarebbe quella di chiedere una revisione ad Arera dei budget annui con una nuova calmierazione della parte variabile riferita all’annualità del 2020». Collegialmente infine, i nove Comuni del Parco hanno anche deciso di spostare i termini del pagamento (tranne l’Imu) delle tasse comunali a settembre e istituire i parcheggi gratuiti per andare incontro alle esigenze della popolazione. •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1